Risolto il disallineamento dei dati sanitari Covid della ASL 1

Abruzzo – In relazione ai recenti articoli di stampa sul disallineamento dei dati, che riprendono la nota pubblicata dalla Regione in data odierna sul proprio sito istituzionale, il Dipartimento di Prevenzione, attraverso il suo Direttore, Dott. Domenico Pompei e il Responsabile SIESP, Dott. Enrico Giansante, hanno ritenuto di chiarire subito quanto segue, al fine di evitare inutili allarmismi o informazioni fuorvianti.

Si è trattato semplicemente di una situazione di disallineamento di dati assolutamente ininfluente dal punto di vista epidemiologico e della sorveglianza dei soggetti positivi.

Infatti, il servizio informativo regionale con il quale si è quotidianamente in collegamento, non ha mai in precedenza segnalato il dato difforme e, come è avvenuto in sede di verifica presso tutte le Asl provinciali nella serata del lunedì ultimo scorso, si è immediatamente proceduto al riallineamento risolvendo prontamente tale situazione.

Al momento i dati reali sono di 600 positivi, dei quali 547 attuali veri positivi, tra i quali anche molti positivi a lungo termine (oltre i 21 giorni), e gli altri sono soggetti inizialmente afferenti alla ASL1 e successivamente presi in carico da altre ASL di fuori regione cui compete la chiusura dei casi. E d’altra parte, questi valori, sul piano epidemiologico, concordano pienamente con il report giornaliero che la Regione aggiorna sul proprio sito istituzionale e visionabile da ogni cittadino.

Comunicato stampa ASL 1 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila