Rischio assembramenti: chiusi i giardini pubblici, la pineta e gli spazi ricreativi di Carsoli e frazioni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Carsoli – Il Sindaco di Carsoli, Velia Nazzarro, ha emanato un’ordinanza con la quale dispone la chiusura, fino all’11 aprile, dei giardini pubblici di Via Dalmazia e la pineta di Via delle Ripi nonché di tutte le aree ricreative sportive di proprietà comunale aperte al pubblico consentendo l’accesso alle suddette aree esclusivamente a personale autorizzato.

Tali chiusure sono da ritenersi valide sia per la città di Carsoli che per le sue frazioni. La decisione, secondo quanto si legge nel corpus dell’ordinanza, è dovuta all’esigenza di tutelare la popolazione dal rischio di contagi da Covid-19 dovuti agli assembramenti.

Infatti, come si spiega nel provvedimento, “all’interno dei giardini pubblici, della pineta e delle aree ricreative sportive, si riscontra la presenza di gruppi di cittadini che può, anche involontariamente, favorire un’attenuazione dell’osservanza sia delle misure di distanziamento interpersonale, sia del divieto di assembramento“.