Rischio assembramenti: chiusi i giardini pubblici, la pineta e gli spazi ricreativi di Carsoli e frazioni



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Carsoli – Il Sindaco di Carsoli, Velia Nazzarro, ha emanato un’ordinanza con la quale dispone la chiusura, fino all’11 aprile, dei giardini pubblici di Via Dalmazia e la pineta di Via delle Ripi nonché di tutte le aree ricreative sportive di proprietà comunale aperte al pubblico consentendo l’accesso alle suddette aree esclusivamente a personale autorizzato.

Tali chiusure sono da ritenersi valide sia per la città di Carsoli che per le sue frazioni. La decisione, secondo quanto si legge nel corpus dell’ordinanza, è dovuta all’esigenza di tutelare la popolazione dal rischio di contagi da Covid-19 dovuti agli assembramenti.

Infatti, come si spiega nel provvedimento, “all’interno dei giardini pubblici, della pineta e delle aree ricreative sportive, si riscontra la presenza di gruppi di cittadini che può, anche involontariamente, favorire un’attenuazione dell’osservanza sia delle misure di distanziamento interpersonale, sia del divieto di assembramento“.




Leggi anche