Ripuliscono il parco sotto il loro condominio e piantano fiori al posto della sporcizia. Il nobile gesto di Lucio e Giovanna

Avezzano – Anche il semplice affacciarsi dal proprio balcone, con la fortuna di avere davanti un bellissimo spazio verde, in un momento delicato come quello che ognuno di noi sta vivendo, può essere un momento quotidiano di svago e tranquillità. Diventa una seccatura se, però, quello spazio naturale nel bel mezzo della città, lo si trova ricoperto di rifiuti gettati qua e là da chi non è in grado di capire l’importanza del preservare le zone verdi della comunità.

Da questa semplice esperienza è nata l’idea di Lucio e Giovanna, due cittadini avezzanesi, marito e moglie, che vivono in un condominio della zona nord di Avezzano, e che si sono armati di guanti e mascherine e hanno ripulito dall’immondizia il parco verde che costeggia una parte del loro palazzo.

Il gesto di civiltà e amore per la natura, però, non è finito lì. Dopo aver raccolto di tutto, infatti, i coniugi  hanno deciso di creare un’aiuola, piantando delle petunie e altri fiori al posto dei sacconi neri, come simbolo di purezza che sconfigge la sporcizia

La nostra idea è nata già da qualche anno – ci racconta Lucio- visto che il campo incolto era spesso usato come discarica a cielo aperto. Tramite la bellezza dei fiori vorremmo sensibilizzare chi inquina e indurlo a riflettere e ad essere più civile. Ci tengo anche a ringraziare un nostro condomino, Massimo, perché si prende cura di un ciliegio che si trova vicino la nostra aiuola.

Il messaggio del semplice gesto è premuroso e di una forza straordinaria: affidarsi alla bellezza che, come disse Dostoevskij ne “L’idiota”, salverà il mondo.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend