Riparte a Celano il cantiere per la realizzazione della scuola secondaria di 1° grado “Beato Tommaso da Celano”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Celano – Dopo diversi mesi di stop, ripartono, a Celano, i lavori per l’edificazione della scuola che ospiterà gli studenti della scuola secondaria di 1° grado, una scuola che è intitolata al Beato Tommaso da Celano, primo biografo di San Francesco.

Il Sindaco Santilli spiega che riprendere questa attività non è stato affatto semplice e il ritardo accumulato ha causato danni alla città stessa: “Non è stato affatto semplice sbrogliare la matassa e trovare la quadra, mediare di continuo con molto buon senso, ma soprattutto prendersi l’ennesima responsabilità dopo tutto quanto accaduto“.

Il cantiere per la realizzazione della scuola tornerà attivo a inizio novembre. Il primo cittadino spiega che ci saranno: 20 aule per 500 studenti; 7 aule per attività integrative; 1 aula magna; 1 biblioteca; 1 mensa; 1 palestra; 1 aula informatica e 1 grande piazza aperta alla città che diventerà area di emergenza di Protezione Civile, in caso di calamità naturali come il terremoto.

La speranza e l’augurio che facciamo alla città” scrive infine Santilli “è che la scuola Beato Tommaso da Celano sia pronta per l’anno scolastico 2022-2023, avremo fatto un ulteriore passo culturale e di civiltà, avendo lasciato qualcosa di importante per i nostri figli“.