Rimosso a Civita d’Antino parte del “percorso vita”: era divenuto pericoloso per i bambini



Civita d’Antino – Gli amministratori di Civita d’Antino hanno raccolto le segnalazioni giunte dai cittadini e, grazie all’impegno e all’opera del Vicesindaco Matteo Di Fabio, coadiuvato dal volontario Gianni Di Cesare, hanno provveduto alla rimozione di una parte del cosiddetto “percorso vita”. Si tratta di alcune attrezzature che consentono di eseguire degli esercizi fisici durante le proprie passeggiate nel territorio.

Alcuni di questi strumenti, evidentemente, sono divenuti poco sicuri, soprattutto per i bambini che frequentano l’area interessata. Inoltre, come scrivono dal Comune di Civita d’Antino, erano divenuti fortemente antiestetici per il panorama. “Per il futuro” scrivono gli amministratori “economia permettendo, si auspica in una nuova installazione per poter effettuare allenamenti all’aperto in totale sicurezza“.



Leggi anche