Rimborso titoli di viaggio non utilizzati durante il lockdown: definiti criteri e modalità per il ristoro



Abruzzo – Tra i provvedimenti adottati dalla Giunta Regionale in data 10 agosto 2020, c’è anche quello che definisce le modalità e i criteri per il ristoro, da parte delle aziende di trasporto, del mancato o parziale utilizzo dei titoli di viaggio a seguito dell’emergenza COVID 19. Si tratta di titoli di viaggio già acquistati dagli utenti, che si sono trovati nella condizione di non poter usufruire del servizio a seguito dei provvedimenti governativi e regionali di restrizione alla circolazione, oppure di utilizzare un servizio nettamente ridimensionato.

L’Ordinanza del presidente della Giunta regionale n. 74/2020, infatti, aveva previsto che le Aziende di trasporto sono tenute a riconoscere il rimborso dei titoli per i pendolari di trasporto ferroviario e trasporto pubblico locale secondo criteri e modalità che, adesso, sono state individuate e definite, modalità che le aziende di trasporto potranno applicare nei confronti dei loro utenti.