Regione Abruzzo, nuovo bando per la conversione e il mantenimento dell’agricoltura biologica. Imprudente “È importante essere riusciti ad attivare questa misura”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

L’Aquila  – È stato pubblicato, sul sito della Regione Abruzzo, un nuovo bando relativo agli interventi per la conversione ed il mantenimento dell’agricoltura biologica. A darne comunicazione è il Vice Presidente della Giunta Regionale e Assessore con delega all’Agricoltura Emanuele Imprudente.

“Potranno partecipare al primo intervento “Conversione in pratiche e metodi di agricoltura biologica” nuove aziende che introducono per la prima volta e notificano a un organismo di certificazione la richiesta di adottare i metodi dell’agricoltura biologica; il secondo intervento riguarda  (sottomisura 11.2) il mantenimento di pratiche e metodi di agricoltura biologica, a cui possono partecipare le aziende storiche già inserite nel sistema di certificazione“ ha scritto in una nota il Vice Presidente di giunta con delega all’agricoltura.

Imprudente ha aggiunto: “È importante essere riusciti ad attivare questa misura nel 2020 in quanto nel 2019 è terminato l’impegno della vecchia misura del PSR 2007-2013 a cui avevano partecipato oltre 1.000 aziende agricole biologiche”.

La dotazione finanziaria per la sottomisura 11.1 ammonta a Euro 700.000 mentre per l’intervento 11.2 sono impegnati Euro 5.000.000” prosegue Imprudente “In Abruzzo la superficie destinata alla produzione biologica è di circa 40.000 ettari: le colture maggiori sono rappresentate dai cereali e colture foraggere, seguite dalla vite e dall’olivo. Riguardo il numero delle aziende che operano nel settore si rileva che sono passate dalle 600 del 2000 a circa 2.000 del 2019” ha concluso il Vice Presidente aquilano.

Questo il link del bando: http://www.regione.abruzzo.it/content/misura-11-agricoltura-biologica-annualit%C3%A0-2020