Azione, Cococcia: la proposta per la fase 3 che sarebbe applicabile alla Marsica e all’Abruzzo

Il presidente del coordinamento provinciale dell’Aquila, Simone Cococcia, rende nota la proposta nazionale di Azione per la fase 3: in assenza di comunicazioni governative, infatti, Azione ha voluto provare a stilare un proprio programma per la totale ripartenza italiana.

Il programma si basa su 10 parametri chiave, tarati su indicatori standard, volti a monitorare le azioni di sanità pubblica di ciascuna regione. Fondamentale, nella proposta, è infatti il differenziamento tra regioni.
La regione Abruzzo, in particolare, si adatterebbe al modello, visti i dati confortanti degli ultimi giorni.

I parametri chiave individuati da Azione sono:
1. L’indice di trasmissibilità (R)
2. Rapporto percentuale positivi Covid su abitanti
3. Test molecolari (tamponi)
4. Test sierologici
5. Le misure di sicurezza (mascherine)
6. Medici di medicina generale
7. Dipartimenti di prevenzione regionali e delle ASL
8. Posti letto in terapia intensiva
9. Stanze per isolamento fiduciario
10. Tracciamento digitale dei contatti

In base agli indicatori, poi, si rileverebbe un sistema “a semaforo”: rosso, giallo, o verde, a seconda della casistica riscontrata. Per fare un esempio, il parametro “rapporto percentuale positivi Covid su abitanti”, avrebbe il semaforo “verde” su un indicatore di <0,10%, “giallo” se tra 0,47 e 0,10%, rosso se >0,48.

Dal risultato di questi indicatori, dunque, risulterebbe la possibilità di aprire o chiudere le diverse attività.

Il modello nel dettaglio è reperibile sul portale di Azione seguendo il link
https://www.azione.it/fase3

Altri elementi su cui andrebbe posta l’attenzione sarebbero, inoltre, un incremento di medici e specializzande e nuove norme nelle RSA.