Recinzione elettrificata lungo l’Autostrada dei Parchi. Il PNALM si attiva per proteggere orsi e umani

Abruzzo – La scorsa settimana, scrivono dal PNALM, avevamo dato notizia e conferma dell’avvenuto attraversamento su di un tratto autostradale dell’A25 dell’orsa Amarena e dei suoi 4 cuccioli. L’evento ha riacceso la luce sulle criticità presenti in quel tratto autostradale, criticità che configurano un serio rischio per la sicurezza di fauna ed esseri umani, e delle quali abbiamo ampiamente parlato.

Sin dal primo giorno in cui è stata recepita la segnalazione dell’accaduto, il Parco, nella figura del Direttore Luciano Sammarone, ha interloquito su base quotidiana con la società concessionaria dell’autostrada, Strada dei Parchi S.p.A.

Dopo una serie di sopralluoghi preliminari la prima, concreta, mossa del Parco è stata quella di redigere una lettera nella quale venivano esposte tutte le criticità rilevate nei sopralluoghi tecnici preliminari. Alla stessa veniva allegata una scheda progettuale, realizzata dal Servizio Tecnico del Parco, contenente una possibile soluzione per la messa in sicurezza del tratto autostradale attenzionato. La lettera è stata inoltrata, oltre che a Strada dei Parchi S.p.A., al Vicepresidente della Regione Abruzzo, al Signor Prefetto de L’Aquila e al Ministero delle Infrastrutture e della Transizione Ecologica.

Contestualmente, consapevoli dei tempi tecnici inevitabilmente necessari per l’approvazione e la realizzazione della nostra proposta, abbiamo domandato se fosse possibile, come soluzione temporanea e precauzionale, installare una recinzione elettrificata su entrambi i lati del tratto autostradale maggiormente a rischio per l’attraversamento della fauna. Ricordiamo a tutti che la connettività ecologica verrà assicurata sia con la recinzione elettrificata e sia con la recinzione definitiva da noi proposta, dal momento che in quella zona sono presenti ben 3 sottopassi prima che il tratto stradale vada a scomparire sotto terra, in una galleria.

Nella serata del 12 aprile 2021, con una lettera di risposta, Strada dei Parchi S.p.A. ci comunicava il nulla osta all’istallazione della recinzione elettrificata. Lo stesso nulla osta è stato ribadito ieri mattina a seguito di un ulteriore sopralluogo svolto con i vertici di Strada dei Parchi S.p.A. e alla presenza di alcuni dirigenti del Ministero delle Infrastrutture-

Questa mattina, 14 aprile 2021, sono già iniziati i lavori a bordo dell’autostrada A25. La posa in opera, i costi del materiale e la responsabilità civile del recinto elettrificato ricadranno sul Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise per intero.

Siamo entusiasti di potervi dare questa piccola, ma importantissima notizia. Consapevoli del fatto che quello di oggi è solo il primo passo verso una concreta e definitiva messa in sicurezza dell’Autostrada dei Parchi. In attesa di ulteriori sviluppi, vi possiamo già informare del fatto che nella giornata di domani, 15 aprile 2021, il Signor Prefetto de L’Aquila ha convocato d’urgenza un primo tavolo tecnico di concertazione, per fare il punto della situazione.

Rinnoviamo il nostro invito a guidare con prudenza, sulle strade del Parco e non. In questo periodo molti animali riprendono a pieno ritmo le loro attività naturali. Moderare la velocità può salvare la loro e la tua vita!