Pucetta, ko immeritato contro la nuova Santegidiese



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Il Pucetta incorre nella terza sconfitta consecutiva casalinga, ma se mentre contro il Montorio i gialloblù ha meritato la sconfitta e contro il Fontanelle hanno giocato una buona gara, commettendo però troppi errori favorendo la strada ai giallorossi, contro la Nuova Santegidiese il risultato finale è stato veramente bugiardo. Ai punti il pareggio sarebbe stato stretto al Pucetta figuriamoci una sconfitta! Ma si sa che il calcio è imprevedibile e alla fine è bello proprio per questo.

La cronaca
Mister Giannini lancia Giuseppe Tarola titolare e avanza Micael Di Silvio sulla linea dei centrocampisti. Prima azione degna di nota è di marca gialloblù con Barrow che serve Liberati in contropiede che viene steso al limite dell’area provocando l’ammonizione di Beati. La punizione di Sabatini seguente viene ribattuta dalla barriera. Sul prosieguo dell’azione la sfera arriva a Barrow sull’out di destra, il quale fa passare il pallone tra due avversari per l’accorrente Di Silvio che dal limite dell’area va alla conclusione, ma Di Silvio schiaccia troppo il tiro e Orsini ha gioco facile. La Nuova Santegidiese con Traini, Di Blasio, Di Giorgio e Rosa dà la sensazione di poter colpire da un momento all’altro, ma non si registrano interventi degni di nota di Colella. Al 21′ grande occasione per Barrow che, quasi sulla linea di fondo, compie due sombrero e va alla conclusione, ma Orsini con uno scatto di reni riesce a deviare in angolo. Al 24′ altra grande azione di Di Silvio sull’out di destra, va al cross, e Barrow per poco non trova l’impatto con il pallone. Al 29′ il primo tiro di marca ospite è di Pietrucci che dal limite trova un pallone rimbalzante e va al tiro, ma colpisce troppo di esterno e la palla si spegne sul fondo.
Al 34′ Rosa lanciato in area di rigore, da posizione defilata va alla conclusione, ma il pallone è centrale e Colella non ha problemi nel bloccare il pallone. Il Pucetta si riaffaccia in area avversaria al 37′ con Sabatini, tra i migliori in campo, che recupera palla sulla trequarti avversaria, e si invola sulla fascia sinistra, va al cross, ma la palla viene spazzata dalla difesa. Al 41′ Barrow con le sue lunghe leve cerca il numero ad effetto: spalle alla porta dal limite dell’area tenta una rovesciata restando in piedi, ma il tiro è debole e si spegne tra le braccia di Orsini. Un minuto dopo il Pucetta sfiora il gollonzo dell’anno: dalla propria metà campo Castellani spazza il pallone che rimbalza al limite dell’area e, spinto dal vento, rischia di superare Orsini, il quale riesce a recuperare e a togliere il pallone dall’incrocio dei pali. Al 45′ Barrow corre palla al piede sulla sinistra, va al cross e trova Di Silvio che di piatto destro al volo sfiora l’incrocio dei pali.
Nella ripresa la formazione ospite passa da un 4-3-3 al 4-2-3-1. Il cambio di assetto tattico dà buoni frutti e prima Di Blasio va al tiro al 53′ senza trovare la porta e tre minuti dopo la Nuova Santegidiese riesce a portarsi in vantaggio. Al 56′ sventagliata di Fabrizi per Di Giorgio che lanciato a rete riesce ad agganciare il pallone, aggira la marcatura di Tavani e di sinistro batte Colella sul primo palo. Il Pucetta reagisce e al 60′ va al tiro con Sabatini dal limite dell’area, ma il suo destro viene respinto da Orsini. Al 65′ ci prova Pietrucci su punizione, ma la palla non centra la porta. Al 67′ Incerto, che ha il merito di ridare vivacità all’attacco gialloblù, ha l’occasione del pareggio: riceve palla al limite dell’area, ma il suo sinistro supera la traversa. Si rivede Rosa al 73′, ma Colella è attento e sventa la minaccia. La gara non racconta più nulla, se non che il Pucetta perde una gara che avrebbe quantomeno meritato di pareggiare. Con questo spirito però e con questa voglia messa in campo, il futuro del Pucetta non può che essere roseo.



Leggi anche