Proposta di legge contro la propaganda fascista e nazista, aderisce anche il comune di Luco dei Marsi

Luco dei Marsi – Anche il Comune di Luco dei Marsi, come diversi altri della Marsica, sostiene la proposta di legge popolare “Norme contro la propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”.

A comunicarlo è l’Amministrazione Comunale con un post pubblico dove spiega le modalità di partecipazione all’iniziativa: “Nel Comune di Luco dei Marsi è possibile sostenere il progetto di legge di iniziativa popolare “Norme contro la propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”. Tutti i cittadini maggiorenni, residenti ed iscritti nelle liste elettorali del Comune, possono firmare per promuovere il progetto di legge, recandosi in Comune con la propria carta di identità dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 12, il martedì anche dalle 16 alle 17. La raccolta firme, promossa dal Comitato presieduto dal sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, Presidente dell’Istituzione Parco nazionale della pace di Sant’Anna di Stazzema, è attiva in tutta Italia ed è sostenuta dall’ANPI Marsica. La raccolta delle firme si conclude il 31 marzo 2021”.

L’Amministrazione comunale” continua il Comune “ha inoltre deliberato l’adesione al Comune Virtuale antifascista e alla relativa Carta di Stazzema, nella condivisione e affermazione dei principi raccolti nella Carta, alla base della nostra Democrazia, della Costituzione Italiana, della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, e ispiratori del Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema.

Chiunque voglia maggiori informazioni sull’iniziativa e sull’adesione alla Comunità virtuale antifascista può consultare il sito istituzionale del Comune.