Prima udienza della causa promossa da 50 cittadini contro Strada dei Parchi



Avezzano – Si è celebrata ieri presso il Tribunale di Avezzano la prima udienza della causa promossa da 50 cittadini contro Strada dei Parchi. L’azione civile ad iniziativa popolare è volta a far dichiarare l’nadempimento del Concessionario rispetto all’obbligo di garantire agli utenti le condizioni di sicurezza della circolazione sui tratti autostradali gestiti e conseguentemente perché il Tribunale disponga la sospensione degli aumenti dei pedaggi sino alla messa in sicurezza.

Ricordiamo che addirittura il Ministero dei Trasporti aveva rilevato la carenza manutentiva e la pericolosità dell’autostrada. Il Giudice, sulle contrapposte richieste istruttorie ed eccezioni delle parti, si è riservato di decidere.
I cittadini sono sostenuti dagli avvocati Capponi, De Falco, Giffi.

” Ci siamo rivolti ad un giudice perché intervenga in una situazione sempre più paradossale. – Dichiara il
Sindaco di Aielli Enzo Di Natale – Da una parte la spada di Damocle degli aumenti per ora ‘gentilmente ‘
sospeso dal concessionario, dall’altra le non adeguate condizioni di sicurezza delle autostrade. Chiediamo
quindi al tribunale che vengano sospesi definitivamente gli aumenti e rimodulati i pedaggi fino a quando
non venga messa in sicurezza tutta l’autostrada”




Leggi anche