Presentazione del libro “Esercizi di fatica del concetto” di Antonio Peduzzi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sabato 23 febbraio 2019 alle ore 17.00. Presentazione del libro di Antonio Peduzzi “Esercizi di fatica del concetto”, Solfanelli editore 2018. la presentazione avverrà nella sede della CGIL di Avezzano in via Cassinelli.

Partecipano:

  • Stefano Pallotta, presidente Ordine dei giornalisti d’Abruzzo
  • Pino Veri, giornalista de Il Messaggero
  • Marco Solfanelli, editore

Con la pubblicazione dei Quaderni neri è tornato incandescente il problema dell’adesione di Martin Heidegger al regime nazionalsocialista. È una lettura che lascia da parte la questione di fondo, la sostanziale opzione antidemocratica operante nelle pagine di Sein und Zeit, l’opus magnum del 1927 che ha dato luogo a un nuovo inizio del filosofare.
Il nodo dell’orientamento di fondo dell’opera heideggeriana è nella prima sezione, dove è stabilita l’irriducibilità tra esistenza autentica ed esistenza inautentica. In questa opposizione è visibilmente operante il nucleo di fondo dell’espulsione di masse di individui dal concetto di uomo, il che rende chiaro a uno sguardo critico lo spazio teorico di fondazione della prospettiva sterminista.
Lo sterminismo, fase suprema della civiltà, è accompagnato fin dall’inizio dalla dislocazione del pensatore dalla parte del potere distruggente che odia Marx e gli ebrei.
L’heideggerismo di scuola non ha voluto pensare il fondo oscuro del pensiero di Heidegger. Ma il grado più alto di rispetto per questo pensiero è quello di metterne in luce l’errore. Da questa fatica del concetto nessuno è mai dispensato.