PNALM, è morta la Lontra del Centro Visite di Pescasseroli

Pescasseroli – “Ieri, presso l’ambulatorio veterinario del Dr. Klaus Friedrich a Roma, è deceduta la lontra che era ospitata presso il Centro Natura di Pescasseroli. L’animale, nato in cattività nel 2007, era arrivato da Caramanico Terme nel 2014”. Lo ha comunicato poco fa il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.  

Nelle scorse settimane” spiega il Parco “durante l’espletamento di controlli ordinari, il Dr. Leonardo Gentile, veterinario del Parco, ha potuto appurare la presenza di una massa anomala nell’addome dell’animale che, al di là di alcuni problemi dermatologici per i quali veniva regolarmente curato, non aveva mai dato in precedenza segno di alcuna sintomatologia evidente. In seguito ad ulteriori e approfonditi controlli, è stato possibile verificare che tale massa fosse di natura tumorale e che il suo stato di estensione e degenerazione fosse critico. Martedì, portata a Roma per l’intervento, al fine di asportare completamente la neoplasia, ci si era accorti durante l’operazione che c’erano anche altre piccole masse tumorali nella vescica e nei reni. Purtroppo, nonostante l’intervento sia stato eseguito in maniera tecnicamente ottimale, l’animale dopo qualche ora, in cui l’attività cardiaca risultava nella norma di un post operazione, ha purtroppo smesso di respirare, all’età di 14 anni”.

Il Parco saluta così un altro dei suoi “ambasciatori” che nel Centro Natura di Pescasseroli ha contribuito a far conoscere a visitatori e ospiti la ricchezza della fauna del nostro territorio grazie a uno dei mammiferi di maggiore interesse per il suo ruolo ecologico e biologico nei sistemi acquatici. La lontra infatti, un tempo molto diffusa lungo i nostri fiumi principali, ha rischiato l’estinzione e solo grazie al miglioramento delle condizioni ambientali dei fiumi è stata possibile una lenta e progressiva riespansione della specie, di cui abbiamo dato ampia informazione” conclude.