Pietrucci: “Ovindoli e le Rocche crescono grazie al centrosinistra. Angelosante dovrebbe solo ringraziare”



Abruzzo – In politica, e nella vita, l’onestà intellettuale dovrebbe essere un dovere, oltre che una qualità. E quando serve, si dovrebbero riconoscere i meriti di chi ha lavorato nell’interesse collettivo, invece di appropriarsene in modo maldestro. Invece, il consigliere Angelosante viene colto con le mani nel sacco quando millanta un risultato che è frutto esclusivo della precedente Giunta regionale.

Infatti la Delibera approvata il 28 giugno scorso – e che Angelosante con enfasi degna di miglior causa annuncia su Facebook a favore di Ovindoli e dell’altopiano delle Rocche – è semplicemente (ripeto, semplicemente) uno “Schema di Convenzione tra la Regione Abruzzo e il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile” per realizzare opere previste e volute dalla precedente Giunta regionale.

Quando, per intenderci, Angelosante era semplicemente – e onorevolmente – sindaco di Ovindoli. Si deve infatti alla Delibera CIPE 25 del 2016 (e poi alle successive delibere CIPE di attuazione) la disponibilità finanziaria da parte dello Stato, grazie alle risorse dell’FSC – Fondo Sviluppo e Coesione.

E si deve alla volontà della Giunta D’Alfonso (col mio modesto ma asfissiante pressing politico) la destinazione di sei milioni di euro (dei 24 destinati al sistema della mobilità abruzzese) al “miglioramento della mobilità multimodale […] e alla sicurezza delle infrastrutture” da investire nel “completamento infrastrutturale dei bacini sciistici di Ovindoli – Monte Magnola e di Rocca di Mezzo – Campo Felice”.

La scelta avvenne con la Delibera di Giunta n. 83 del 20 febbraio 2018. E considerando i 10 milioni di fondi stanziati con la programmazione del Masterplan, l’investimento promosso dal centro-sinistra arriva a 16 milioni di euro.

Non c’è niente di male – lo dico con simpatia e rispetto al collega Angelosante – riconoscere i meriti degli altri, non fosse altro per rispetto istituzionale. E soprattutto sarebbe bene aspettare la realizzazione delle opere – e non la semplice approvazione di uno “Schema” per Convenzioni ancora da firmare! – prima di appuntarsi sul petto medaglie che non si sono meritate.

Comunicato stampa Consiglio regionale dell'Abruzzo