Petizione on line di WWF Abruzzo “No alla riduzione del Parco Regionale Sirente Velino”


Abruzzo  – Il WWF Abruzzo ha lanciato una petizione on line per chiedere il ritiro della proposta di legge per la riduzione del Parco Regionale Sirente Velino.

Ancora un taglio al Parco Regionale Sirente Velino, ancora un attacco alla natura abruzzese! Chiediamo alla Regione Abruzzo di ritirare questa scellerata proposta e di rilanciare il Parco investendo energie e risorse su proposte concrete anche di sviluppo economico che siano in grado di coniugare le reali esigenze del territorio e la salvaguardia ambientale. I Parchi si gestiscono, non si tagliano!” così scrive il WWF Abruzzo sulla sua pagina Facebook.

Ad oggi hanno aderito all’iniziativa 2.950 firmatari per dire NO alla riduzione del Parco Naturale Regionale Sirente Velino, NO alla distruzione della fauna d’Abruzzo e NO al rilancio dell’unico Parco regionale dell’Abruzzo.

La Giunta della Regione Abruzzo” si spiega nella petizione “ha approvato una proposta di legge per la riduzione del Parco Regionale Sirente Velino di circa 8000 ettari soprattutto nella Valle Subequana ma anche sull’Altopiano delle Rocche. Una riperimetrazione contraria a ogni logica, non solo tecnico-scientifica di continuità e tutela ambientale, ma anche amministrativa e di buon senso, tanto più dopo che la Regione ha commissariato e lasciato il parco privo di organi di gestione dal 2015. Di fatto, territori che oggi sono chiusi alla caccia perché compresi nel Parco, se la nuova perimetrazione venisse accettata, sarebbero aperti alle doppiette…un peggioramento sostanziale nella gestione del territorio e della fauna! È assurdo il modo in cui la Regione Abruzzo tratta il suo unico Parco regionale, un territorio di grande valenza naturalistica e di fondamentale importanza per la biodiversità italiana dove vivono animali come il Lupo, l’Orso marsicano, il Cervo, il Camoscio d’Abruzzo, l’Aquila reale, l’Avvoltoio grifone, la Coturnice e tanti altri. Chiediamo alla Regione Abruzzo, di ritirare questa scellerata proposta e di rilanciare il Parco investendo energie e risorse su proposte concrete anche di sviluppo economico che siano in grado di coniugare le reali esigenze del territorio e la salvaguardia ambientale”.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Tutto pronto a Civitella Roveto per la Notte Bianca

Civitella Roveto – Tutto pronto a Civitella Roveto per l’attesissima Notte Bianca in programma per domani, mercoledì 10 agosto. Tanti gli eventi in programma che animeranno il paese a partire ...


Arte, musica e preghiera domani nel castello di Ortucchio

Ortucchio – La Pastorale del turismo dello sport e del tempo libero della diocesi, guidata dal direttore padre Riziero Cerchi, aderisce all’iniziativa della Cei «Ora ...

Arriva dalla Cina l’allarme per un nuovo virus: “mortalità al 70%, attacca fegato e reni”

Arriva dalla Cina l’allarme per un nuovo virus che per il momento ha infettato 35 persone in Cina, in particolare nelle province di Shandong e ...

La vita, le lotte e gli ideali di Romolo Liberale protagonisti dello spazio culturale a Luco dei Marsi

Luco dei Marsi – Voci, memorie, episodi di vita vissuta e condivisa che, attraverso lo sguardo diretto e l’esperienza personale dei narratori, tratteggiano la figura ...

L’attrice Giuliana De Sio stasera in scena a Celano con lo spettacolo “Favolosa”

Celano – Il teatro di Giuliana De Sio e la comicità di Sergio Sgrilli per il quarto appuntamento della seconda edizione del «Festival Adarte»: alle ...