Pescina, arrestati due spacciatori poco più che ventenni



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina. La lotta al traffico di stupefacenti nella Marsica condotta dai Carabinieri della Compagnia di Avezzano, agli ordini del capitano Enrico Valeri, prosegue senza sosta con l’ennesimo arresto: due marocchini sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Finiti in manette questa volta Youssef EL BOUZEKRAOUI, classe 1992, domiciliato a San Benedetto dei Marsi e Ihab SAIDI, classe 1990, residente a Venere di Pescina.

La brillante operazione è stata condotta dai militari della Stazione Carabinieri di San Benedetto dei Marsi, al comando del maresciallo Giuseppe Cappiello, con il supporto di un’unità antidroga del Nucleo Cinofili di Chieti.

I movimenti sospetti degli stranieri a Venere di Pescina, nelle vicinanze del campo sportivo, a bordo di una macchina, hanno attirato le attenzioni dei militari, impegnati in uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di droga. I due marocchini, sottoposti a controllo, veniva trovati in possesso di 2 dosi di cocaina. La perquisizione veniva estesa alle abitazioni, dove venivano rinvenute ulteriori 15 dosi di cocaina, materiale per il confezionamento dello stupefacente e 1150€ provento dell’attività di spaccio.

Gli stranieri venivano condotti in caserma, dichiarati in stato d’arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano, tradotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.




Lascia un commento