Pericolo incendi, il Sindaco di Capistrello vieta di accendere fuochi di ogni genere



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Il Sindaco Francesco Ciciotti ha appena firmato un’ordinanza con la quale pone precisi divieti nell’ottica di prevenire il rischio di incendi boschivi, in considerazione del fatto che questo è il periodo dell’anno in cui i nostri territori corrono il pericolo di essere aggrediti dalle fiamme.

La recente ordinanza, nello specifico, vieta tassativamente di:

  • accendere fuochi di ogni genere;
  • far brillare mine o usare esplosivi;
  • usare apparecchi a fiamma od elettrici per tagliare metalli;
  • usare motori (fatta eccezione per quelli impiegati per eseguire i lavori forestali autorizzati e non in contrasto con le PMPF ed altre norme vigenti), fornelli o inceneritori che producano faville o brace;
  • inoltrare autoveicoli dotati di marmitta catalitica oltre il ciglio della strada, sui prati o nei boschi e comunque transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all’interno di aree boscate fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti;
  • fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio;
  • esercire attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta meglio note come lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici

Inoltre, si legge nel dispositivo, “fino al 15 Settembre 2021 è in ogni caso vietata l’accensione di fuochi entro il limite di 200 metri dall’estremo margine del bosco“.