Percorsi in outdoor nel Parco Regionale Sirente Velino



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Al via il primo step del progetto a rilevanza nazionale “Percorsi in outdoor nel Parco Regionale Sirente Velino”, ideato e realizzato dalla cooperativa Ambecò, in collaborazione con il Parco Regionale Sirente Velino, finanziato dal Dipartimento per le politiche della famiglia, Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Al via il primo step del progetto a rilevanza nazionale “Percorsi in outdoor nel Parco Regionale Sirente Velino”, ideato e realizzato dalla cooperativa Ambecò, in collaborazione con il Parco Regionale Sirente Velino, finanziato dal Dipartimento per le politiche della famiglia, Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Percorsi in outdoor nel Parco Regionale Sirente VelinoSi tratta di un percorso ricco di attività all’aperto, escursioni, laboratori di educazione ambientale ed emozionale, a titolo gratuito, rivolto alle bambine e ai bambini, ragazzi e ragazze, e alle famiglie. Dal 30 maggio in programma circa 40 escursioni con laboratori di educazione ambientale ed emozionale, in località diverse del Parco, per approfondire e far conoscere le valenze naturalistiche, storiche e culturali del territorio del Parco Regionale Sirente Velino.

“Siamo molto soddisfatti” dichiarano il Commissario Straordinario del Parco dott. Igino Chiuchiarelli e il Presidente Comunità del Parco Francesco D’Amore “ di aver contribuito alla realizzazione di questo ambizioso progetto che la società Ambecò ha presentato nell’ambito del bando nazionale EDUcare, infatti crediamo fortemente che la conservazione della Natura e la valorizzazione di questo territorio non possano prescindere da un’attenta attività di educazione ambientale e dal coinvolgimento delle nuove generazioni”.

“Il progetto prevede anche il coinvolgimento delle scuole presenti sul territorio Parco con attività finalizzate alla realizzazione di diversi output ad alto valore formativo, sperimentando anche nuove modalità di espressione “ aggiunge la responsabile del progetto dott.ssa Silvia Cardarelli presidente della cooperativa Ambecò “verrà proposto un modello educativo sperimentale condiviso di progettazione partecipata per la valorizzazione del territorio e di percorsi naturalistici a misura di bambina/o, finalizzato alla partecipazione attiva e alla sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale, contrastando la crisi sociale dei minori, causata e aggravata dalla prima e dalla seconda fase del COVID-19. Il progetto si articola in 6 mesi e intende promuovere la tutela dell’ambiente e della natura coinvolgendo i minori “cittadini” del Parco”.

Il progetto prevede la collaborazione del Centro di Educazione Ambientale d’interesse regionale del Parco, della cooperativa Sherpa e dell’Associazione Radici in Movimento.