Patrimonio minore del centro storico di Collarmele: al via il censimento



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Collarmele – I giovani del Servizio Civile Comune di Collarmele stanno per dare il via al censimento del patrimonio minore del centro storico del paese marsicano. L’intento, come si legge in una nota diffusa online dagli amministratori, è quello di rinquadrare gli elementi di pregio rimasti disseminati tra le piccoli porzioni dell’antico tessuto urbano sopravvissute al sisma.

Dopo aver individuato il patrimonio minore del centro storico, si passerà a lavorare per realizzare la catalogazione fotografica che andrà a comporre un piccolo libro. I ragazzi del Servizio Civile, inoltre, condurranno la popolazione di Collarmele, e gli altri cittadini interessati al territorio, in una passeggiata comunitaria alla scoperta dei dettagli impensati nascosti tra i vicoli del paese antico.

L’archeologa dott.ssa Barbara Di Vincenzo, impegnata all’interno dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere (USRC), sarà coinvolta nell’opera di analisi descrittiva degli elementi di pregio oggetto della catalogazione, un lavoro che ha già condotto per i centri abitati di Fagnano Alto (AQ).