Papa Francesco scrive ai frati minori conventuali d’Abruzzo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – Papa Francesco si è complimentato con i frati francescani abruzzesi per la loro missione in Burkina Faso. A dare la notizia della lettera del Santo Padre è stato padre Carmine Terenzio al termine della messa domenicale. «Tagliacozzo è la realtà abruzzese che dona di più» ha affermato con gioia, ringraziando i fedeli.

Il progetto. La Missione francescana in Burkina Faso nasce nel 2000 con lo scopo di evangelizzare. Nei primi anni di missione i frati, vedendo i gravi problemi di malnutrizione, fondano un piccolo centro di rieducazione alimentare. Una delle prime azioni dei missionari è stata quella di scavare dei pozzi per portare acqua potabile alle popolazioni. Grazie alle donazioni dei fedeli, nel 2009 viene inaugurato un ospedale a Sabou, intitolato a San Massimiliano Kolbe. Oggi i francescani in Burkina Faso, oltre a svolgere numerose attività pastorali, stanno portando avanti anche un progetto di alfabetizzazione e una casa di formazione per i giovani che vogliono intraprendere la vita religiosa.

L’ospedale. Il centro medico è diventato un punto di riferimento importantissimo per gli abitanti della regione. È dotato di numerosi reparti come maternità, pediatria, medicina generale, odontoiatria, farmacia, analisi di laboratorio, radiologia e pronto soccorso. «Lo stipendio più alto è quello del medico», spiega dall’altare padre Carmine, «che percepisce mille euro». Solamente nel 2017 nella struttura ospedaliera sarebbero state effettuate quasi 13mila visite mediche. Una funzione molto importante svolta dalla struttura è certamente la prevenzione della trasmissione dell’HIV dalla madre al bambino.

Donazioni. Per finanziare la Missione, i frati minori conventuali organizzano da anni dei “mercatini” dove “acquistando” un prodotto si contribuisce a mantenere vivo il progetto in Burkina Faso. In occasione della Pasqua -al termine delle messe domenicali- presso il mercatino allestito nel chiostro di San Francesco, lasciando una piccola donazione si può portare a casa un uovo di cioccolato e sostenere, così, i frati e i missionari in questo importantissimo progetto.

Chi volesse donare senza recarsi nelle varie chiese francescane, può farlo con un versamento al

C.C.P. n.11681657 intestato a “Opere Missionarie Francescane”

oppure al

C.C.B. n. 002533

Banca Nazionale del Lavoro – Pescara

IBAN  IT 26 K 01005 15499 000000002533 intestato a “Opere Missionarie Francescane”




Lascia un commento