Paolini (PD): “Su LFoundry massimo impegno. Bene iniziativa del Comune di Avezzano” 



Avezzano – Continua a tenere banco la vicenda LFoundry, azienda che nella Marsica occupa più di 1300 lavoratori, impegnata nel settore della microelettronica e al centro, da tempo, di un dibattito molto serrato sul futuro dello stabilimento. Nelle ultime settimane la politica e gli amministratori locali hanno messo in campo diverse iniziative ascoltando l’appello di sindacati e lavoratori.

Il Partito democratico interviene sulla vicenda con un comunicato a firma della segretaria cittadina Anna Paolini: «Nelle ultime settimane abbiamo avuto modo di confrontarci più volte con le forze sindacali e i lavoratori della LFoundry, per raccogliere dalla loro viva voce preoccupazioni e indicazioni su come agire di fronte ad una vertenza molto controversa e singolare. In effetti l’azienda non presenta difficoltà né sofferenze di produzione ma i recenti incidenti intervenuti hanno messo a nudo una situazione denunciata da tempo da sindacati ed Rsu. Per questa ragione abbiamo promosso un’azione di sensibilizzazione del Governo regionale attraverso il nostro capogruppo Silvio Paolucci e richiesto la convocazione di una conferenza dei capigruppo presso il Consiglio regionale alla presenza dei rappresentanti dei lavoratori. Con lo stesso spirito abbiamo promosso un incontro presso la sede nazionale del Partito con il Sen. Antonio Misiani al fine di aprire un’interlocuzione con il Governo per tenere alta l’attenzione sulla vicenda. Apprendiamo con soddisfazione che il Comune di Avezzano si è fatto promotore di un incontro con i sindacati, nei giorni scorsi, e che è in programma la convocazione di un Consiglio comunale straordinario sul tema. È una buona notizia e ogni sforzo istituzionale per tenere accesa l’attenzione sulla vicenda dei 1300 lavoratori sarà da noi sostenuta. Continueremo a lavorare con concentrazione e assicuriamo collaborazione a tutti coloro che saranno impegnati per la migliore soluzione della vertenza».

Nota stampa Paolini (PD)



Leggi anche