Palazzaccio ex Inail ad Avezzano, stop a bivacchi e schiamazzi notturni



Avezzano –  Stop a bivacchi e schiamazzi notturni nel piazzale interno del Palazzaccio ex Inail: per arginare l’annoso fenomeno e andare incontro alle richieste dei residenti, è in arrivo l’ordinanza del sindaco, primo passo verso la chiusura notturna dell’area con la riattivazione dei cancelli automatici. Il piano d’azione è stato al centro di un incontro con il prefetto, Cinzia Torraco, il capo di gabinetto della Questura, Sandro De Angelis, e i referenti di Commissariato, Compagnia dei carabinieri e Polizia locale, a Palazzo di città, incentrato sulla sicurezza urbana, con fiore all’occhiello il sistema di videosorveglianza illustrato dal sindaco, Gianni Di Pangrazio: un vanto per la Città riconosciuto dal Prefetto, il capo di gabinetto della Questura e i rappresentanti delle forze dell’ordine.

    “L’ordinanza anti-bivacco, che anticipa la chiusura notturna dell’area parcheggio del Palazzaccio, in sintonia con il Prefetto e le forze dell’ordine”, ha spiegato Di Pangrazio, con al fianco il vice sindaco, Domenico Di Berardino, il vice presidente del consiglio, Cristian Carpineta, e i consiglieri, Carmine Silvagni e Ignazio Iucci, “rappresenta un ulteriore segnale di attenzione verso la comunità che mette al primo posto la sicurezza: una priorità dell’amministrazione comunale testimoniata anche dall’innovativo sistema di videosorveglianza ora in via di attivazione nelle scuole e nel sottopasso della stazione ferroviaria. Avezzano, comunque, è una città tranquilla e accogliente che vogliamo rendere sempre più sicura”. 

       Un quadro condiviso dal Prefetto. “Mi compiaccio sindaco per il suo dinamismo e le sue conoscenze tecniche”, ha esordito Torraco, “utili per individuare le soluzioni ai problemi. Il sistema di videosorveglianza e le

telecamere a lettura targhe rappresentano un ausilio in più per il lavoro delle forze dell’ordine e per la sicurezza dei cittadini”. Sulla stessa lunghezza d’onda il capo di gabinetto della Questura: De Angelis ha espresso “apprezzamento per il sistema di videosorveglianza e lodato il lavoro sinergico di tutte le forze dell’ordine”. 

     Con l’ok unanime del tavolo, quindi, nei prossimi giorni il sindaco emanerà l’ordinanza anti consumo notturno di alimenti e bevande nel parcheggio del Palazzazzio, mentre lo sbarramento notturno dei cancelli sarà al centro di un incontro del comitato provinciale ordine e sicurezza che convocherà il prefetto: l’idea è quella di ripristinare i motori dei cancelli che la notte saranno chiusi mentre le chiavi o un codice di accesso saranno consegnati a tutte le forze dell’ordine per gli interventi urgenti. 

     “La chiusura notturna dei cancelli”, ha aggiunto il consigliere Silvagni, “è stata condivisa, con atti formali, da tutti i residenti dei tre condomini”. Stop ai bivacchi, quindi, nel parcheggio del Palazzaccio. Nell’incontro si è parlato anche della regolamentazione della viabilità su via Lago di Scanno, in particolare, sul tratto di strada davanti al Santuario della Madonna del Suffragio, dove o potrebbe essere installato un semaforo per regolare il traffico a senso alternato, oppure l’istituzione di un piccolo tratto a doppio senso di marcia.