Olicar, i sindacati confermano lo stato di agitazione



Avezzano – Rischiano di prendere gli stipendi fino a dicembre in grave ritardo e la tredicesima dopo la metà del prossimo gennaio. Una situazione davvero difficile per oltre 100 dipendenti della Olicar, la società che si occupa della manutenzione di tutti i presidi ospedalieri della Provincia dell’Aquila.

Nemmeno l’incontro avvenuto ieri in Prefettura tra sindacati, Asl e la la società Olicar è servito a raggiungere un accordo: l’azienda si è impegnata a pagare i propri dipendenti per la metà di ogni mese ed a versare la tredicesima per la metà di gennaio 2018; la Asl, dal canto suo, ha annunciato la pubblicazione di un nuovo bando per l’appalto dei servizi considerato che l’attuale scadrà il prossimo gennaio. Una soluzione, questa, che non ha convinto i sindacati che hanno, di conseguenza, confermato lo stato di agitazione.

L’accordo tra le parti, al momento, sembra quindi ancora lontano.

 



Leggi anche

Lascia un commento