Nuovo furto a casa del sindaco di Celano, i ladri scappano dalla finestra e si portano via l’oro



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Celano. A nemmeno due mesi di distanza, un nuovo furto a casa del sindaco di Celano, Settimio Santilli. Poco fa il primo cittadino è rientrato in casa e pare abbia trovato i ladri ancora dentro.

I malviventi, però, pare siano fuggiti da una finestra che avevano aperto per entrare.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che abbiano preso l’oro che era nascosto in un comò. Sul posto ci sono i carabinieri della compagnia di Avezzano che stanno eseguendo i rilievi delle impronte.

Pare che il sindaco, al suo rientro, abbia sentito dei rumori ma che non sia riuscito a vedere i ladri, per eventualmente riconoscerli. La fuga è stata velocissima.

Un altro furto lo aveva subito a metà febbraio. In quell’occasione gli erano stati portati via solo abiti eleganti e da cerimonia e non altro. Il timore è che i colpi a casa del primo cittadino di Celano siano “mirati” ma questo potrà essere dimostrato solo con le indagini degli investigatori.

Sul posto, questa sera, anche il comandante della stazione di Celano, Pietro Finanza e il comandante della polizia locale Giuseppe Fegatilli.

Ieri sera un altro colpo è stato messo a segno a casa dei titolari di un bar di Celano, che si erano assentati solo per qualche ora, poco dopo le 21. I ladri avevano “fatto visita” alla famiglia solo qualche tempo fa e per questo non hanno trovato un granché di prezioso da rubare anche se comunque, come sempre, hanno fatto danni e lasciato la solita devastazione.

La casa si trova vicino al quartiere di Campitelli.

Celano, furto a casa del sindaco Santilli, la caccia al ladro corre sul web



Lascia un commento