Nazzareno Di Matteo sulle piscine: “Questa la vera situazione delle piscine in Italia. Il resto solo chiacchiere e malafede…”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – A seguito del nuovo decreto anti covid del Presidente del Consiglio Mario Draghi le palestre e le piscine dovranno rimanere chiuse fino al 30 aprile.

Per ciò che riguarda le piscine, in particolare, è intervenuto sui social Nazzareno Di Matteo, direttore generale delle Naiadi di Pescara e gestore dell’impianto “La Pinguino Nuoto” ad Avezzano, attraverso la pubblicazione di una foto che testimonia, in maniera inequivocabile, la situazione drammatica delle piscine in Italia.

Nella foto si vedono diversi nuotatori in piedi sul fondo di una piscina senza acqua, tutti rigorosamente distanziati e con le mascherine.

Questa la vera situazione delle piscine in Italia. Il resto solo chiacchiere e malafede…” questo è il commento di Di Matteo che accompagna la foto.

Nazzareno Di Matteo, all’inizio del mese di marzo, si era recato a Piazza del Popolo a Roma per manifestare, insieme ad altri rappresentanti del mondo dello sport, il malessere e le difficoltà che vivono le attività sportive a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza Covid e per rivendicare il diritto allo sport.

A distanza di un anno dal primo lockdown la situazione di palestre e piscine non è quasi mai cambiata e per il momento dovranno restare, purtroppo, ancora “congelate”.