“Nazione Futura Tagliacozzo” dona 5 copie del fumetto “Foiba Rossa” all’Istituto Scolastico A. Argoli



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Tagliacozzo – “In occasione del giorno del Ricordo, per commemorare le vittime delle foibe e dell’esodo Giuliano dalmata, come responsabile territoriale dell’associazione Nazione Futura, che si prefigge l’obiettivo di favorire il dibattito politico culturale, ho deciso di donare 5 copie di “Foiba Rossa – Norma Cossetto, storia di un’italiana” di Emanuele Merlino, Presidente del comitato 10 febbraio, e Beniamino Del Vecchio, alla biblioteca dell’istituto Andrea Argoli”, afferma Giorgia Agostini, responsabile di Nazione Futura Tagliacozzo.

Il fumetto è già stato distribuito istituzionalmente nelle scuole della Regione Veneto quale ausilio didattico e presentato alle presso la Camera dei Deputati, in occasione del Giorno del Ricordo visto che, raccontando la vicenda di Norma Cossetto, spinge ad approfondire una pagina dolorosa della nostra storia per, così, conoscere il passato e non ripetere gli stessi errori. La sua tragica storia di violenza e infoibamento è diventata il simbolo del dramma del confine orientale e fu insignita, purtroppo alla memoria, Medaglia d’Oro al Merito Civile dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Norma Cossetto era, anche, un’insegnante e sapeva bene che è la scuola il primo centro per la Formazione di una coscienza civica” continua.

Per questo ritengo che ricordare le vittime di questo massacro sia un dovere ma soprattutto un Onore, e non posso che ringraziare la dottoressa Cervale nelle vesti di dirigente scolastico e il Sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio che con profonda sensibilità e senso del ricorda ha affisso nella sala consiliare del comune due targhe, una dedicata al Questore di Fiume, Giovanni Palatucci e l’altra dedicata alle vittime delle foibe” conclude Agostini.

“Nazione Futura Tagliacozzo” dona 5 copie del fumetto “Foiba Rossa” all’Istituto Scolastico A. Argoli