Nas nei negozi per il controllo di gadget e mascherine di Carnevale. Sequestrati 5mila pezzi, sanzioni da 10mila euro



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Marsica. I Carabinieri del NAS di Pescara, nell’ambito delle attività ispettive disposte dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute in occasione del carnevale, hanno sottoposto a controllo oltre una decina di attività commerciali, nelle quali vengono commercializzati gadget, mascherine e costumi da carnevale.

In particolare, in un’attività commerciale della Provincia dell’Aquila (nell’attività interessata anche la Marsica) sono stati sequestrati amministrativamente 1000 pezzi tra maschere, gadget e costumi di carnevale, privi di marcatura CE e delle indicazioni, in lingua italiana, relative al produttore, importatore, modalità di utilizzo e caratteristiche tecniche, mentre in altre tre attività commerciali della Provincia di Teramo, tutte gestite da cittadini asiatici, i militari hanno sequestrato oltre 3000 mascherine e costumi carnevaleschi, poiché privi delle informazioni obbligatorie al consumatore, come imposto dal Codice del Consumo e, quindi, potenzialmente pericolosi per la salute umana.

Nel corso dei controlli i Carabinieri del Nas, al comando del maggiore Domenico Candelli, hanno elevato sanzioni amministrative per un valore di oltre 10 mila euro. (L.T.)

GUARDA IL VIDEO DELL’OPERAZIONE

NAS OPERAZIONE CARNEVALE




Lascia un commento