Messa Crismale del Vescovo Massaro e concelebrata dai sacerdoti della diocesi nella Cattedrale di Avezzano



Avezzano – Si è tenuta ieri pomeriggio alle 18, nella Chiesa Cattedrale di Avezzano, la Messa Crismale, presieduta dal Vescovo Giovanni Massaro e concelebrata dai sacerdoti della diocesi, durante la quale sono stati benedetti gli oli e consacrato il Sacro Crisma.
Durante la Messa Crismale i presbiteri hanno rinnovato le promesse fatte nel giorno della loro ordinazione sacerdotale. Questa Messa è considerata una delle principali manifestazioni della pienezza del Vescovo e un segno della stretta unione dei sacerdoti con lui. Infatti con il Crisma consacrato dal Vescovo vengono unti i neo-battezzati e segnati sulla fronte i candidati alla confermazione. A sua volta, l’unzione con l’olio dei catecumeni prepara e predispone i catecumeni stessi al Battesimo. E infine l’olio degli infermi che reca ai malati sostegno e conforto nelle loro infermità. E’ stata la prima Messa Crismale presieduta dal Vescovo Giovanni Massaro ed è anche stata alla presenza del Vescovo emerito Pietro Santoro.

«Puntare gli occhi su Cristo significa ritrovare la fonte della missione – ha detto Massaro nell’omelia – Si tratta di mettere in discussione la nostra mentalità tante volte rassegnata, priva di coraggio, senza fantasia. Si, è vero le comunità cristiane sono oggi più povere rispetto al passato, facciamo fatica a ritrovare i giovani e anche a raggiungere gli adulti ma non perdiamo il coraggio. Guardiamo a Lui, fonte della nostra missione nel mondo e saremo illuminati. Siamo tutti chiamati come il Messia a predicare un anno di grazia non con le parole ma con l’esemplarità della vita e con la gioia di servire il Signore e i fratelli».



Leggi anche