MEDICLINICA: “Più sanità integrativa per la propria salute”

MEDICLINICA: “Più sanità integrativa per la propria salute”

MEDICLINICA Avezzano: “Più sanità integrativa per la propria salute”

Da marzo 2020 ci siamo scoperti più vulnerabili. La pandemia ha aumentato le nostre paure e ci ha portati a riflettere sulla qualità delle cure cui ci sottoponiamo. Il Sistema Sanitario Nazionale è stato messo in grande difficoltà mentre il comparto privato ha affrontato con grande impegno l’emergenza ed è pronto ad affrontare con egual attenzione la cosiddetta nuova normalità.

“Sentiamo la responsabilità del nostro ruolo e giorno per giorno cerchiamo soluzioni che consentano ai cittadini una sanità di qualità al tempo stesso accessibile” dice Barbara Benelli, amministratore di MEDICLINICA, la realtà, in ambito sanitario, che più si è contraddistinta in questo periodo nel nostro territorio “Siamo fiduciosi che l’emergenza legata al Covid si stia concludendo positivamente e guardiamo al futuro e alle sfide che ci attendono: quella della mancata prevenzione, che ha coinvolto in questo periodo oltre 23 milioni di persone, quella delle malattie croniche, che interessa 1 italiano su 3, quella della diseguaglianza economica dovuta alla crisi che ha ridotto la possibilità di ricorso alla sanità privata”.  E continua “E’ proprio per questo che abbiamo deciso di ampliare la nostra offerta di sanità integrativa a favore dei lavoratori, stipulando accordi con quasi tutti i fondi di assistenza sanitaria: RBM Intesa SanPaolo, Poste Italiane Metasalute, Previmedical, MBA, Unisalute, Fasdac, Health Assistace, My Assistance, Coop Salute, AxA, Generali Welion.

MEDICLINICA Avezzano: “Più sanità integrativa per la propria salute”

fondi di assistenza sanitaria integrativa ricoprono un ruolo importantissimo nella vita dei lavoratori, eppure se ne parla davvero molto di rado e, spesso, in modo confuso, infatti, si tende spesso ad associare l’assistenza sanitaria integrativa con le assicurazioni sanitarie e quindi a ricoveri per malattie impreviste, cavilli contrattuali e difficoltà di rimborso. In realtà si tratta di strumenti di welfare aziendale finalizzati a garantire il diritto alla salute di tutti i lavoratori. Concretamente, chi è iscritto a un fondo sanitario integrativo può usufruire di tutta una serie di prestazioni (visite mediche, ecografie, risonanze magnetiche, screening mammografico) indicate nel cosiddetto piano sanitario, semplicemente recandosi presso una struttura convenzionata come MEDICLINICA e vedere il costo della prestazione coperto integralmente o parzialmente dal Fondo: la procedura è molto semplice e completamente informatizzata.

La difficoltà maggiore è se si vuole nel livello di disinformazione: molti lavoratori non sanno di disporre di una assistenza sanitaria integrativa e peggio di pagare per averla. In realtà oggi quasi tutti i contratti collettivi di categoria prevedono l’obbligatorietà della previdenza complementare, basta quindi controllare la presenza, in busta paga, della voce “Trattenute per Fondo Sanitario” e chiedere informazioni al proprio datore di lavoro.

Per venire incontro alle esigenze dei lavoratori MEDICLINICA ha messo a disposizione dei cittadini un indirizzo mail e un numero di cellulare dedicato per le richieste di assistenza, basta quindi scrivere una mail a convenzioni@mediclinica.it o un messaggio al 327.1120680 per essere richiamati ed avere assistenza immediata. Semplice no?