Magliano de’ Marsi, da oggi è attivo lo Sportello Unico per l’Edilizia per presentare on line le pratiche edilizie



Magliano de’ Marsi – “A partire dal 1° luglio 2021 sarà attivo lo Sportello Unico per l’Edilizia del Comune di Magliano dei Marsi, attraverso il portale digitale CPortal che consentirà a tutti i cittadini, agli operatori economici ed ai professionisti accreditati di presentare on line le seguenti pratiche edilizie:

· Permesso di costruire;

· Permesso di costruire in sanatoria;

· SCIA alternativa al permesso di costruire;

· Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA);

· Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA);

· Segnalazione certificata di inizio attività di agibilità (SCAGI);

· Autorizzazione paesaggistica”.

Lo ha comunicato tramite i social il Comune di Magliano de’ Marsi che prosegue il post spiegando come dovranno essere presentate le pratiche: “Quindi, a partire dal 1° p.v., non sarà più possibile presentare nuove pratiche in modalità cartacea bensì sarà necessario procedere esclusivamente con l’inserimento tramite modalità telematica, fatto salvo l’inoltro della documentazione in formato digitale, tramite il sistema della posta certificata per la prosecuzione dei procedimenti avviati in data antecedente all’attivazione dello Sportello Digitale. Pertanto, tutti i soggetti inseriti sul portale tramite la registrazione, potranno tenere sotto controllo i propri fascicoli edilizi direttamente dalla propria postazione telematica. Quando sarà completamente a regime l’intero servizio, saranno attive alcune funzioni che permetteranno di acquisire i dati e la documentazione degli immobili collocati nel territorio comunale, sia da parte dei cittadini che da parte dei professionisti delegati, per le pratiche di propria competenza”.

Tale attività costituisce l’inizio di una nuova modalità di gestione e di controllo del territorio che consentirà alla collettività di interagire in maniera semplice e moderna con il servizio reso dall’Amministrazione Comunale, in linea con le indicazioni che provengono dal Codice dell’Amministrazione digitale e della Transizione Digitale che ogni pubblica amministrazione dovrà mettere in conto per il futuro. Per consentire quanto sopra, l’Ufficio Urbanistico sta compiendo un grosso lavoro di trasformazione dell’archivio, convertendo le pratiche cartacee in documenti digitali in maniera da renderle accessibili con le modalità precedentemente indicate e man mano che verranno inserite nel database andranno ad arricchire le fonti documentali disponibili per la collettività” conclude l’Amministrazione Comunale.