Madama Oliva, incendio accidentale danneggia parte dello stabilimento di Carsoli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Lavoratori e proprietà insieme per ripartire al più presto possibile con le normali attività produttive. Il più sentito ringraziamento della famiglia Mancini ai lavoratori e alle forze di pronto intervento

Carsoli – Relativamente all’incendio che ha colpito questa mattina parte dello stabilimento produttivo, nonché sede di Madama Oliva a Carsoli (AQ), l’azienda comunica che nessun dipendente è rimasto coinvolto o ferito durante o successivamente allo sprigionarsi delle fiamme e del fumo.

Da quanto finora si è potuto accertare, l’innesco delle fiamme è partito da un corto circuito all’interno di una cella frigorifera ubicata nel magazzino di consegna intorno alle tre e mezza della notte. I primi dipendenti che all’arrivo si sono accorti della fuoriuscita di fumo, hanno agito con la massima prudenza e segnalato repentinamente alle forze di pronto intervento l’anomalia in corso, secondo le norme di sicurezza.

Il rispetto stringente delle normative di sicurezza da parte dell’azienda e l’intervento dei Vigili del Fuoco ha fatto si che l’episodio sia stato contenuto all’interno della zona di innesco delle fiamme, cioè l’area di stoccaggio e magazzino, senza compromettere le linee di produzione che sono risultate indenni e che a giorni riprenderanno la regolare attività.

Si tratta sicuramente del più triste episodio dalla nascita dell’azienda, avvenuta nel 1989 – commenta Angelo Mancini, fondatore e presidente di Madama Oliva – un’azienda che dà lavoro a sessanta dipendenti diretti e a oltre un centinaio nell’indotto. Proprio i nostri lavoratori, anche durante le operazioni di spegnimento, ci hanno da subito confortato esprimendoci la più sincera solidarietà, offrendo la loro disponibilità immediata, per riportare al più presto alla normalità tutte le linee produttive. A nome della proprietà, voglio cogliere questa seppur difficile occasione per ringraziarli tutti. Insieme a tutti coloro che si sono spesi con il loro lavoro per minimizzare i danni“. 

Oggi pomeriggio, un comitato d’urgenza composto dalla proprietà e dal management ha fatto il punto della situazione e ha concordato sulla necessità di mettere in atto tutte le azioni possibili per l’immediato recupero della produzione.

Madama Oliva in breve

Fondata nel 1989 a Carsoli (AQ), Madama Oliva è il leader italiano nel settore delle olive fresche confezionate, con un fatturato di circa 31 milioni di euro nel 2017 e una quota export del 34% in 40 paesi di destinazione. Con oltre 400 referenze in portafoglio e 35 cultivar diverse, Madama Oliva produce annualmente circa 5 milioni di Kg. di olive fresche (ma anche lupini, pomodori e altre spezie e ortaggi), per un totale di 13 milioni di confezioni nello stabilimento di Carsoli (AQ). Oltre 60 i dipendenti diretti, impegnati sulle 15 linee produttive. Tra i punti di forza di Madama Oliva le numerose partnership con produttori italiani qualificati che conferiscono la materia prima dalle singole regioni consentendo anche la vendita di prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP).




Lascia un commento