Lutto per Mauro Mannucci, il ricordo di un collega avezzanese del 9° Reggimento Alpini



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila – L’intera comunità aquilana, e non solo, è in lutto dopo la tragica scomparsa del giovane Mauro Mannucci scomparso, a soli 33 anni, a causa di un incidente: la sua bicicletta si è scontrata con un’autovettura lungo la Strada Statale 80, tra Pizzoli ed Arischia, al bivio del Cermone.

Abbiamo raccolto un ricordo di Mauro Mannucci direttamente da un collega e amico che lo conosceva da anni. Il Primo Luogotenente del 9° Reggimento Alpini Mauro Giovannucci, di Avezzano, ha rivolto al suo commilitone parole toccanti, in un ricordo struggente: “Conoscevo Mauro prima che passasse al 9° Reggimento Alpini, quando si trovava tra le fila del 33° Artiglieria Terrestre, alla Caserma Pasquali” racconta Giovannucci “E’ sempre stato un ragazzo gentile, educatissimo e disponibile“.

Mannucci aveva partecipato al progetto “Strade Sicure” ma, soprattutto, si era adoperato nei soccorsi sia durante il terribile terremoto dell’Aquila del 2009, sia durante quello che ha colpito Amatrice nel 2016. “A testimonianza della sua generosità e del suo grande cuore” ci spiega il Primo Luogotenente avezzanese.

Aver appreso la notizia della sua tragica morte” continua Mauro Giovannucci “ha gettato tutti noi Alpini dell’Aquila nello sconforto e nell’incredulità. Sembra impossibile che Mauro Mannucci possa essere scomparso così repentinamente e, soprattutto, così drammaticamente“. Alla famiglia di Mannucci giungano le condoglianze da parte della redazione di Terre Marsicane.