L’orso mangia le galline? Residenti, tranquilli, ci pensa Montagna grande



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Bisegna– L’orsacchiotto mangia galline e polli? Tranquilli, l’associazione “Montagna grande” rimborsa, purché l’orso stia bene e non arrechi “troppo disturbo”, facendo danni. E’ quanto annunciato da Sandro Forte, presidente dell’associazione che nasce nel cuore del parco nazionale, per tutelare l’orso, un animale a cui gli abitanti di Bisegna, Ortona e tutti i piccoli paesi immersi nel verde, sono abituati e non di meno, affezionati.

«Da qualche giorno un orsacchiotto si aggira tra Bisegna e San Sebastiano», dice il presidente Forte, «forse non è censito, l’anno scorso è venuto già ed era molto piccolo, quest’anno è un po’ più grande e pensiamo sia sempre lo stesso. Siamo affezionati all’orso e siamo sicuri lo siano anche tutti i residenti». Qualche volta però gli orsi, golosi anche delle ciliegie di cui ultimamente fanno un po’ razzia da tutte le parti, fanno anche qualche danno.

Ad esempio a Emanuele Eramo, componente della stessa associazione “Montagna grande” un orso ha mangiato 21 galline e una papera. «Non abbiamo tanti soldi», spiega Forte, «ma abbiamo dei piccoli fondi che versiamo noi componenti dell’associazione. Il parco ci mette sempre un po’ di tempo per risarcire da queste perdite e allora noi utilizziamo questi nostri pochi soldi con cui ripagheremo anche il socio Eramo». E così, Forte e altri soci, riporteranno una ventina di galline a Eramo, “depredato” probabilmente, proprio dal piccolo orso affamato. D’altronde, avere il “privilegio” di imbattersi in un orso semplicemente sulla strada di casa e godere così facilmente della visione dell’animale simbolo d’Abruzzo, di cui sono “pazzi” turisti grandi e piccoli che lo vengono ad ammirare da tante Regioni d’Italia, ha anche un suo prezzo!




Lascia un commento