L’ISWEB Avezzano Rugby vince e convince nell’impegno casalingo contro il Ragusa Rugby



Avezzano – Dopo la vittoria casalinga contro il Ragusa Rugby, domani l’ISWEB Avezzano Rugby sarà impegnato sul campo della capolista Primavera, squadra che fino ad ora ha vinto tutte le partite giocate. “Finalmente riusciamo a giocare con continuità dopo gli stop dettati dal Covid. Abbiamo avuto un periodo complesso e lo sappiamo, ma partite come questa, in cui affrontiamo una squadra di livello come la Primavera, sono importanti sotto molteplici aspetti”, spiega l’head coach giallonero Pierpaolo Rotilio.
“Sono certo che il periodo così intenso che ci apprestiamo a vivere ci renderà molto più squadra di come siamo stati fino ad ora. Questo è il principale obiettivo che ci siamo posti da qui a Pasqua, indipendentemente dai risultati. Le prossime settimane ci daranno maggiore consapevolezza del nostro valore, di chi siamo e di chi vogliamo diventare. Come gruppo saremo ancora più unito, e questo è un aspetto positivo”.
I gialloneri di Avezzano potranno contare sul nuovo innesto Davide Di Roberto, pilone ex L’Aquila Rugby e Lazio Rugby, con all’attivo oltre cento presenze in serie A, arrivato nel mercato di riparazione di gennaio. “Sono entusiasta di questa nuova esperienza perché credo molto nel progetto e nel valore della squadra. Ho ricevuto una bellissima accoglienza, tutti mi hanno voluto bene da subito, facendomi sentire parte del gruppo. Scendo sempre in campo per vincere, a prescindere dalla categoria e dall’avversario che ho di fronte. Domenica andremo a Roma convinti dei nostri mezzi, ma non sarà una partita a decidere il campionato. Dobbiamo essere consapevoli dei nostri valori”, afferma.
Ritorno in campo anche per Roberto Lanciotti, bandiera e leader della squadra. “Sono stato fuori dal campo per due anni ma tornare a preparare la borsa, entrare negli spogliatoi, sentire il fischio dell’arbitro e correre con la palla in mano, è stato molto intenso. Ho trovato un gruppo di ragazzi pieni di grinta, pronti ad affrontare il campionato a testa alta per togliersi belle soddisfazioni”. 

“Ai vecchi compagni si sono aggiunti i ragazzi delle giovanili che ambiscono a diventare i protagonisti di questa squadra. Siamo un gruppo che non ha nulla da perdere e che vuole dire la sua. Domenica sarà una partita difficile: giochiamo contro la Primavera che, nell’ultimo campionato precedente al Covid, era stata l’unica squadra a sconfiggerci. Nelle partite difficili è necessario essere coesi per ottenere risultati, per questo daremo il massimo cercando non solo di portare a casa la partita, ma anche di crescere come team, che è il nostro obiettivo primario”, dichiara l’estremo giallonero.



Leggi anche