L’Isola che non c’è approda al Talìa di Tagliacozzo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo. La magia de “L’isola che non c’è” approda al Talìa di Tagliacozzo dove, la Compagnia Teatrale “Realtà O- Scena”, si esibirà con il musical “Peter Pan”.

Peter Pan, Trilly, Wendy con la nonna e con i genitori Mary e Agenore Darling, i piccoli fratelli di casa Darling, John e Michelle, il Coccodrillo, i Bimbi Sperduti e poi ancora Capitan Uncino, Spugna e i Pirati…condurranno tutti in un viaggio divertente e fantastico perché “…solo chi sogna, impara a volare”.

Uno spettacolo per bambini e per adulti che avranno voglia di farsi trasportare nel magico mondo delle favole attraverso un’avvincente storia ben rappresentata non solo dalla recitazione ma anche da frizzanti coreografie, canzoni di musica leggera, sfavillanti colori trasmessi da costumi e scenografie appositamente realizzati, effetti speciali digitali audio e luci.

Appuntamento il 7 Gennaio alle 21 e l’8 Gennaio alle 17, ingresso 5 euro.

Tutto ha inizio la notte in cui Peter Pan perde la sua ombra… per recuperarla Peter si reca a casa dei Darling ma la figlia maggiore Wendy si sveglia e scorge il ragazzo nella sua camera. Inizia così l’avventura sull’Isola che non c’è dove Wendy farà da mamma ai Bambini sperduti che fanno parte della banda di Peter Pan. E sull’Isola che non c’è dovranno affrontare i pirati al comando del terribile Capitan Uncino.

Una favola senza tempo che ha lasciato messaggi profondi come il famoso aforisma: ”Solo chi sogna impara a volare”.

LA STORIA DELLA COMPAGNIA… La Compagnia Teatrale “Realtà O-Scena”, che opera sotto l’Associazione Musicale “Hathor” di Massa d’Albe, in provincia dell’Aquila, lavora con l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico alla conoscenza di romanzi e opere della letteratura attraverso il “fare teatro”; ricorrendo alla recitazione, alla musica, all’umorismo e alla tecnologia si mira a creare uno spettacolo originale, dinamico e coinvolgente. Negli ultimi venti anni, seguendo sempre lo stesso filo conduttore, sono stati portati in scena, oltre a decine di commedie teatrali, musical quali “Rugantino”, “I Promessi Sposi” e “L’Orlando Furioso”. Quest’anno la scelta è stata Peter Pan, promettendo due serate all’insegna della spensieratezza e dell’allegria.

Lo spettacolo è identificabile come una commedia musicale e si compone di due atti e 8 scene; la durata complessiva è di 1 ora e 40 minuti con un intermezzo di 10 minuti. Le scene, montate su pannelli girevoli, creano la giusta ambientazione e nel contempo rendono più snelli e veloci i cambi degli scenari. I costumi, appositamente realizzati, rendono la rappresentazione più completa. Coinvolti nella realizzazione dello spettacolo ci sono 13 attori, 4 ballerini e uno staff tecnico di 6 persone. Al fine di portare lo spettatore all’interno del magico mondo delle favole lo spettacolo si avvale di curati effetti digitali audio, compreso un sistema di surround, e di effetti luce artistici molto caratterizzanti.




Lascia un commento