Libertà di scelta educativa



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Lunedì 10 settembre presso i locali del Centro Gioco Amahoro e della Scuola dell’Infanzia Paritaria “Madonna del Passo” di Avezzano si è tenuto un interessante convegno divulgativo-informativo sulla libertà di scelta educativa da parte dei genitori di bambini in età pre-scolare.

Alla presenza di un nutrito gruppo di ascolto sono intervenute, dopo i saluti della Direttrice della scuola la dott.ssa Veria Perez, la prof.ssa Nicoletta Di Giovanni (Responsabile Nazionale Scuola Libera Associazione Rete Liberale), la dott.ssa Marta Prosperi docente del Dipartimento di Scienze Umane all’Università degli Studi di L’Aquila, la dott.ssa Annamaria Anselmi e la dott.ssa Federica Cipolloni (Responsabili del Progetto Potenziamento presso la Scuola), ed infine la dott.ssa Giuseppina Santoponte (Agronomo e tecnologo-alimentare, Responsabile dell’Autocontrollo HACCP e della sicurezza della Scuola).

In particolare, la dott.ssa Di Giovanni ha portato all’attenzione dei presenti il ruolo della scuola dell’infanzia nel sistema della Pubblica Istruzione soffermandosi sull’Emendamento Corbino e sulla vecchia questione del “senza oneri per lo Stato” stabilita nell’art. 33 della Costituzione Italiana, uno dei temi più dibattuti e ricorrenti sulla legittimità del finanziamento pubblico alle scuole paritarie.

La Scuola Paritaria rappresenta un notevole risparmio economico per lo Stato. I genitori che scelgono la scuola paritaria concorrono al mantenimento del sistema dell’istituzione scolastica. Il problema non è la qualità della scuola statale, patrimonio da preservare proprio con la virtuosa competizione, il problema è dare alle famiglie la possibilità di scegliere l’educazione dei propri figli, come è loro diritto costituzionale. La cosa più importante è la libertà scolastica, che resta comunque uno dei capisaldi a tutela della nostra libertà costituzionale, e fornire quante più informazioni al genitore che deve operare una scelta formativa importante per il proprio bambino. Il cd. “Buono Scuola” potrebbe rappresentare il raggiungimento della piena libertà di scelta rispetto ad un modello pedagogico” dichiara la dott.ssa Di Giovanni.

L’assemblea è stata anche il momento ideale per presentare il piano dell’offerta formativa della Scuola e le attività progettuali e potenziamento che sono state illustrate dalle dott.sse Anna Maria Anselmi e Cipollone Federica.

L’intervento della dott.ssa Giuseppina Santoponte ha chiuso il convegno spiegando le nuove linee guida della Ristorazione Scolastica del Ministero della Pubblica Istruzione e della Regione Abruzzo.

La Scuola dell’Infanzia “Madonna del Passo”, che sabato 08 settembre ha aperto le sue porte con la Festa dell’Accoglienza, è una realtà educativa del nostro territorio operante fin dal 1956 ed è stata la prima scuola nella Marsica ad ottenere la parità scolastica (anno scolastico 2000/2001), riconoscimento che ogni anno viene puntualmente rinnovato.




Lascia un commento