L’Epifania porta la natura negli ospedali pediatrici con i carabinieri forestali



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Anche quest’anno i Carabinieri Forestali tra il 5 e il 6 gennaio si impegneranno nell’operazione nazionale della “Befana della Biodiversità”: i militari dei 28 Reparti si recheranno in 32 strutture ospedaliere e di accoglienza in tutta Italia. La conoscenza e l’amore per la natura incontra tanti bambini e ragazzi ricoverati, per un progetto che unisce la solidarietà alla legalità ambientale. 

La “Befana della Biodiversità” accompagnerà i Carabinieri Forestali del Reparto Biodiversità di Castel di Sangro all’interno della struttura ospedaliera “S. Filippo e Nicola” di Avezzano per incontrare i bambini ricoverati durante questa festività.

La mattina del 5 gennaio presso il reparto pediatria dell’Ospedale civile, dove da diversi anni la manifestazione si svolge con successo anche grazie al supporto del personale ospedaliero che ha accolto l’iniziativa con grande entusiasmo, sarà organizzata una giornata dedicata all’educazione ambientale, alla solidarietà e alla conoscenza e tutela della natura.

L’esperienza, negli anni, si è rivelata particolarmente fruttuosa e ha permesso anche ai piccoli degenti di avvicinarsi ai temi ambientali con la possibilità, sempre sotto controllo medico,  di conoscere e frequentare i Centri Visite delle Riserve Statali di Feudo Intramonti (Civitella Alfedena) e di Magliano dei Marsi gestite dal Reparto Biodiversità di Castel di Sangro.

Non ci resta che aspettare questa Epifania all’insegna dell’amore per l’ambiente e della solidarietà.