Lavori fermi alla Cattedrale di Avezzano, ma potrebbe arrivare una donazione da 120mila euro



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Interventi di ristrutturazione momentaneamente sospesi nella Cattedrale San Bartolomeo apostolo di Avezzano. Il parroco, Don Claide Berardi, è in attesa di ricevere notizie da parte della sovrintendenza dei beni culturali per la ripresa dei lavori. Inserito nel Masterplan regionale, il progetto prevedeva un finanziamento di 1milione e 200mila euro per il rifacimento della gradinata centrale, le due laterali, la facciata, l’impianto di illuminazione, il consolidamento del pavimento, il restauro del campanile, la ripulitura interna ed esterna dell’edificio ed alcuni locali interni sottostanti.

Al momento, però, i fondi pervenuti ammontano a circa 450mila e si sta procedendo solo con alcuni interventi. Il primo stralcio di lavori, ancora in fase di completamento, comprende la gradinata esterna, la ripulitura della facciata, interventi nei locali sottostanti e l’illuminazione interna ed esterna. In previsione di lavoro c’è anche la cattedra episcopale arredo del presbiterio. Il parroco si dice, però, fiducioso per il possibile arrivo di fondi privati: una donazione, non ancora confermata, di 120mila euro da parte di una fondazione.

“Ringrazio – afferma Don Claide – chi si sta adoperando in forma privata per il completamento dell’edificio sacro. Un ringraziamento anche all’architetto Alberto Cicerone, per il rifacimento degli arredi interni, l’ambone, il candelabro del cero pasquale e l’altare ancora da ultimare, e all’architetto Virgilio Storione per l’impianto di illuminazione e l’impegno per il progetto Masterplan”.