L’Avezzano raggiunge la matematica salvezza e resta in Serie D



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – L’Avezzano esce a mani vuote dal Pacifico Carotti di Jesi ma grazie ai risultati delle dirette concorrenti festeggia con 90 minuti di anticipo la permanenza in Serie D.

Alessandro Lucarelli, tecnico dell'Avezzano
Alessandro Lucarelli, tecnico dell’Avezzano

Si inizia sotto una leggera pioggerellina: il match è piacevole e ricco di occasioni: sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Censori a portare in vantaggio i biancoverdi al 40′ minuto di gioco. Due giri di lancette e la Jesina assesta un micidiale uno-due: prima pareggia con Pierandrei, e un minuto dopo si porta in vantaggio con Cardinali.

Nella ripresa la Jesina chiude i conti con Carnevali, che finalizza al meglio un contropiede. Il forcing finale dei marsicani produce una traversa di Censori ed il goal di Moro, che riapre la partita per pochi minuti. Ancora Carnevali, poco dopo, arriva a tu per tu con l’estremo difensore avezzanese Di Girolamo, lo salta e deposita agevolmente in rete.

La partita, di fatto, termina qui. Avezzano sconfitto 4-2 ma che riesce a raggiungere un obiettivo per nulla scontato. Complimenti ragazzi!!




Lascia un commento