L’Avezzano fa tutto nel finale e in dieci recupera due gol al Campobasso. Termina 2 a 2 al Nuovo Romagnoli



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Campobasso – Serviva un risultato utile ed è arrivato. La befana è arrivata e l’Avezzano, questa mattina, nella calza ha trovato un punto prezioso strappato su un campo difficilissimo, quello del Campobasso.

Sul piano del gioco e della costruzione ancora non ci siamo: a Mecomonaco, appena tornato sulla panchina biancoverde, servirà ancora tempo, ma quanto meno i ragazzi non hanno mai mollato e lo testimonia il fatto che hanno agguantato il pari con due gol nei minuti di recupero.

Il Campobasso ha tanto da recriminare, gli uomini di mister Cudini trovano il vantaggio nella prima frazione con un gol di Zammarchi, al 13′, che riceve da Bontà sulla destra, penetra in area e calcia, il suo tiro sporcato da una deviazione sorpassa Camerlengo fra la gioia dei tifosi di casa.
I rossoblù continuano ad attaccare ed i marsciani restano a guardare per tutti il primo tempo.

La ripresa comincia sulla falsariga dei primi quarantacinque minuti e al 58′ i molisani raddoppiano: un difensore perde rovinosamente la sfera in area, Candellori si gira e calcia, il cuoio viene parato dal portiere ma non trattenuto e quindi, lentamente, varca la linea siglando il 2 a 0 che sembra chiudere il match, visto che l’Avezzano è praticamente non pervenuto.
Tutto sembra finito quando l’Avezzano, al 92′, rimane in dieci per il rosso ai danni di Traditi. 
I ragazzi di Mecomonaco però, hanno il merito di non scoraggiarsi e di lottare fino alla fine, al 94′ accorciano con una splendida sforbiciata di Di Gianfelice e al 96′ pareggiano i conti con un rigore di Agate.

Biancoverdi bravi a sfruttare il suicidio sportivo dei campobassani che si addormentano nel finale dopo una partita tutto sommato sotto controllo.
Punto più importante per il morale che per la classifica che è ancora sfavorevole al club di via Ferrara, vedremo se gli ultimi giorni di mercato potranno portare qualche rinforzo anche se, sembra che la squadra sia ritenuta completa e pronta a salvarsi.