L’Avezzano fa e disfa contro il Fiuggi. 1 a 1 che non muove la classifica. Liguori dichiara le dimissioni ma il presidente lo conferma



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Tifosi delusi, arrabbiati, e come biasimarli? L’Avezzano fatica ancora ad ingranare sotto la guida di Liguori che, al termine del match casalingo contro il Fiuggi, sembrava essere intenzionato a dimettersi. Tutto smentito, in seguito, dal presidente Paris ancora intenzionato a proseguire col tecnico campano, nonostante il malcontento del pubblico allo stadio, e non solo.

I biancoverdi fanno e disfano nei novanta minuti contro i laziali, al vantaggio di Quatrana, infatti, risponde un errore di Magri che beffa Fanti e fa autogol.
Sotto il mirino della critica soprattutto le scelte iniziali del mister dei marsicani, i nuovi Morales, Di Curzio, Di Renzo e Cimino vanno in panchina e  non c’è nessuna prima punta nel reparto offensivo composto da Agate, Rabbeni, Quatrana e Cancelli.

Al quarto d’ora l’Avezzano sfiora il vantaggio con Quatrana che approfitta dell’errore nell’uscita di Chingari, il portiere para la bordata ma la sfera è comunque diretta in porta. Provvidenziale l’intervento sulla linea di Bacchi.
La reazione del Fiuggi sta tutta in un calcio di punizione insidioso e deviato in corner dalla barriera. Poi, al 33′, ancora Avezzano con la botta di Traditi dal limite, troppo centrale per l’estremo difensore ospite.

I gol arrivano entrambi nella ripresa, al 50′ Quatrana si inserisce in area dopo il bel controllo di Rabbeni e, anche con un po’ di fortuna, riesce a battere il portiere avversario e a portare in vantaggio i suoi.
Pareggio istantaneo dei termali, al 52′ cross in mezzo di Locci che pesca la deviazione sfortunata di Magri. La palla si insacca e si ristabilisce la parità.
Non succede praticamente più nulla e Paris sintetizza al meglio il momento della sua squadra con una dichiarazione: <<Squadra deludente che non ha una minima fisionomia. Il gioco non lo vedo, i tiri in porta sono quasi un miraggio.>>

Il mercato non è ancora chiuso, praticamente fatta per il paraguaiano Martinez che sarà a breve a disposizione del club di via Ferrara che cercherà anche una prima punta di spessore.
Il punto conquistato non cambia di molto la classifica, Avezzano e Fiuggi ancora in piena lotta salvezza.

TABELLINO DEL MATCH

Marcatori: Quatrana (AZ) 5′ st, Magri (autogol) 7′ st. (F)

Avezzano Calcio: Fanti, Siragusa, Di Giacomo, Traditi, Di Gianfelice, Magri, Agate (20′ st Di Curzio), Kras, Quatrana, Rabbeni, Cancelli (20′ st Puglielli J.).
A disposizione: Testone, Laguzzi, Di Renzo, Morales, Fidanza, Brunetti, Cimino.
Allenatore: Andrea Liguori.

Atl. Terme Fiuggi: Chingari, Tassone, Zaccone, Falasca, Locci, Bacchi, Papaserio, Forgione, D’Andrea, Macrì (17′ st Passaro), Basilico.
A disposizione: Ludovici, Vio, Chirilenco, Filipponi, Felea, Gallinari, Rizzitelli.
Allenatore: Giuseppe Incocciati.

Ammoniti: Traditi (AZ), Rabbeni (AZ), Puglielli J. (AZ), Zaccone (ATF).

Arbitro: Sig. Maccarini Lorenzo di Arezzo.

Assistenti: Sig. Pizzoni Ferdinando di Frattamaggiore, Sig. Cesarano Giuseppe di Castellammare.

 

Foto di Manuel Conti