L’Assessore regionale alle attività produttive Mauro Febbo convoca un incontro su LFoundry



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Un segnale importante quello lanciato dall’Assessore regionale alle attività produttive Mauro Febbo che per il giorno 30 luglio 2020 ha convocato un incontro su LFoundry presso la sede di Pescara della Regione Abruzzo, incontro da tempo auspicato e formalmente richiesto dalla FIOM-CGIL anche il giorno 1 luglio 2020.

La FIOM ritiene sempre utili e proficue le occasioni di verifica in sede Istituzionale sugli sviluppi delle vertenze del territorio, specialmente quando si parla di realtà che, per numero di dipendenti,  hanno un notevole impatto, nel bene e nel male, sull’economia di una vasta area e di conseguenza sulla sua tenuta sociale.

Tuttavia, riguardo alla convocazione dell’Assessore, la FIOM ritiene che sarebbe necessario allargare la partecipazione ai componenti della Rappresentanza Sindacale unitaria (RSU), al momento esclusi, in quanto espressione democratica diretta del voto dei tanti Lavoratori della LFoundry.
Consapevole delle misure da rispettare per il contenimento del contagio da COVID-19, la FIOM ha provveduto a suggerire nei giorni scorsi alla Segreteria dell’Assessore Febbo nonché all’Assessore stesso la possibilità di prevedere la partecipazione di una delegazione delle RSU e/o attrezzare un collegamento tramite videoconferenza, ormai diventata strumento utile e efficace lì dove le presenze sono da contenere nel rispetto delle misure anti contagio.

Nella certezza che non ci sia da parte dell’Assessore la più remota intenzione di voler escludere i rappresentanti dei Lavoratori da una riunione importante e tanto attesa dai Lavoratori stessi, preoccupati per il loro futuro, la FIOM auspica che sia data a tutti i soggetti coinvolti nella vertenza la possibilità di partecipare all’incontro e dare un contributo alla discussione.