L’Artista Albino Moro di Collelongo espone al museo archeologico di Palazzo Botticelli



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

CollelongoL’Artista Albino Moro, nato a Collelongo e vissuto a Pescara, torna dopo molti anni  con una mostra personale presso il museo  archeologico di Palazzo Botticelli. L’inaugurazione ci sarà il 12 agosto alle ore 17:30, la mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 22 agosto.

La mostra si compone di 20 opere, gioielli e libri d’arte, già esposte  a gennaio presso il Museo ” Casa D’Annunzio” a Pescara. La pittura di Albino Moro  ha trovato ispirazione dai numerosi viaggi di studio e conoscenza  nel Deserto del Sahara, “momenti del viaggio” – informa il vicesindaco Tina Sucapane,- saranno proiettati durante l’inaugurazione, con l’obiettivo di conoscere l’arte del pittore “da più vicino” e comprenderla nel profondo.

«Quella di Albino Moro è una pittura delle emozioni», infatti si  respirano, attraverso i suoi quadri, emozioni che ci fanno entrare nel deserto in un turbinio di sabbie intrise, sdraiate e confuse nell’incessante ondulazione del vento, da generare radiazioni di ruggini, iridescenza di rossi, sorgenze di blu, azzurri e celesti, tra i verdi rifratti da pennellate di terra e cielo. Un pittore da scoprire per chi non lo conosce e da approfondire per chi già ha avuto modo di apprezzarne l’arte. Durante l’inaugurazione interverranno il  Sindaco Rosanna Salucci la storica d’arte Marina Giordani, l’orafo Giampiero Verna e   l’artista Albino Moro.