L’Aquila, celebrazioni in occasione del 72° anniversario della liberazione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila. È stata celebrata presso la Villa Comunale la ricorrenza del 25 aprile, dove si è svolta la cerimonia principale che ha visto lo schieramento di una compagnia in armi composta da uomini e donne delle Forze Armate e dei Corpi armati dello Stato e la presenza del Prefetto de L’Aquila Giuseppe Linardi, del Vicesindaco  Pietro Di  Stefano, del Comandante Militare dell’Esercito per l’Abruzzo Generale di Brigata Rino De Vito, del Comandante della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza Generale di Brigata Fabrizio Toscano, del Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello  Antonio Servedio e del Vescovo de L’Aquila Monsignor Giuseppe Petrocchi.

Altre cerimonie si sono tenute nel capoluogo abruzzese in Piazza IX Martiri, nel  piazzale Alenia e all’interno della Caserma “Pasquali-Campomizzi” presso il luogo dell’eccidio dei Nove Martiri Aquilani nonché nelle frazioni di Onna e Filetto. Infine, altre commemorazioni hanno avuto luogo nei capoluoghi di provincia di Chieti, Pescara e Teramo nonché nei centri di Avezzano e Sulmona dove, come di consueto, è stata numerosa la presenza militare in rappresentanza dei Comandi ed Enti di stanza in Abruzzo.

L'Aquila, celebrazioni in occasione del 72° anniversario della liberazione

L'Aquila, celebrazioni in occasione del 72° anniversario della liberazione




Lascia un commento