L’Amministrazione comunale di Celano sempre più schierata in prima linea per contrastare l’emergenza coronavirus


Celano –  Per aggiornare ed informare al meglio i cittadini, infatti, lancia proprio in questi giorni una campagna di sensibilizzazione sul tema Covid-19. L’obiettivo è una corretta diffusione delle informazioni per sensibilizzare tutti i cittadini sul rispetto delle norme per fermare il contagio, dicono gli Assessori Antonella De Santis (Sanità), Piero Ianni (manutenzione della Città) e Lisa Carusi (delegata Pubblica Istruzione), che hanno coadiuvato al progetto in completa sinergia con gli altri componenti dell’attuale Amministrazione che governa la Città.

I destinatari del messaggio sono tutti i cittadini (adulti, anziani e bambini) chiamati singolarmente e collettivamente a un più alto senso di responsabilità per la tutela della salute pubblica, attraverso un processo culturale, nella consapevolezza che in questo momento l’agire di ognuno interessa l’intera comunità. Per rinnovare l’invito al rispetto delle regole, soprattutto in previsione dell’avvio della zona rossa nella nostra Regione e delle inevitabili restrizioni, è stata ideata una campagna informativa dai toni forti e diretti ma mai provocatori, utilizzando sia depliant dove sono specificate tutte le informazioni e le raccomandazioni relative al virus e al Punto Covid Celano, sia dei disegni allo scopo di coinvolgere soprattutto i più giovani. La campagna di informazione e divulgazione procederà con l’affissione di manifesti.

Si passerà alla distribuzione alle famiglie celanesi di una brochure pieghevole, contenente tutte le informazioni utili sulla gestione del virus e sul Punto Covid Celano. Discorso a parte è quello dedicato ai più piccoli, agli alunni della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di I°, ai quali verrà consegnato il “Gioco dell’Oca in quarantena”, una versione attuale del tradizionale gioco da tavolo aggiornato con nozioni e comportamenti da seguire durante il Coronavirus, ideato dalla docente in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni dell’Università LUMSA di Roma con l’obiettivo di educare ed insegnare, attraverso il divertimento, concetti e comportamenti altrimenti di difficile comprensione per i più piccoli.

Tutto il materiale prodotto, come già anticipato, verrà distribuito con le seguenti modalità: affissioni di manifesti sul territorio cittadino, consegna porta a porta a tutte le famiglie dei pieghevoli informativi a tutte le famiglie, consegna del “Gioco dell’Oca in quarantena” agli alunni delle suddette scuole, e ampia diffusione sul web attraverso i canali social e giornali online.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Donna con il Dengue, virus delle zanzare. Ricoverata in isolamento dopo rientro da viaggio a Cuba

Una donna teramana è ricoverata in isolamento nell’ospedale Mazzini di Teramo, dove gli è stato diagnosticato un caso di Dengue, rara malattia trasmessa agli esseri umani dalle punture di zanzare. ...


Inaugurazione della mostra collettiva “Arte nei Borghi” a Canistro Superiore

Canistro Superiore – Oggi , 13 agosto 2022, dalle ore 17.30 alle ore 24.00, si terrà la mostra collettiva Arte nei Borghi a cura della ...

5 milioni di italiani estromessi dal voto perchè fuorisede, scoppia la protesta

Secondo le stime dell’Istat, saranno quasi 5 milioni gli italiani che il 25 settembre dovranno decidere se tornare a casa per partecipare alla tornata elettorale. ...

Avezzano si prepara a salutare la clinica Santa Maria: verrà demolita

Avezzano – Da tempo in preda al degrado la struttura della clinica Santa Maria di Avezzano verrà demolita. La città di Avezzano dunque si prepara ...

Problemi alla linea elettrica sulla ferrovia Avezzano-Sulmona: riapertura prevista slittata a settembre

Contrariamente a quanto inizialmente previsto da RFI la risoluzione del problema alla linea elettrica sulla ferrovia Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara sta andando per le lunghe. La previsione di ...