L’Abruzzo sospende la somministrazione del vaccino AstraZeneca per gli under 50

Abruzzo – Nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi, il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, e l’Assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì, hanno illustrato i risultati raggiunti dalla campagna vaccinale nella nostra Regione.

Tra le varie notizie fornite, vi è stata la conferma, da parte della Verì, della sospensione momentanea delle somministrazioni di AstraZeneca per le persone di età inferiore ai 50 anni. Dopo il tragico episodio avvenuto in Liguria, che ha condotto al decesso di una giovane di 18 anni a seguito di una trombosi connessa alla vaccinazione con AstraZeneca, si attendono le decisioni da parte degli apparati nazionali.

In Abruzzo, spiega l’assessore Verì, non ci sono allarmi di alcun genere. La campagna vaccinale prosegue come sempre e, alla luce di questa sospensione, verrà rimodulata in base alle dosi che ci sono e, se scarseggeranno, ne verranno chieste delle altre.

Intanto il Presidente Marsilio annuncia che in Abruzzo l’immunità di gregge potrebbe essere raggiunta già intorno al 26 agosto. Questo significa che la nostra Regione potrebbe essere tra le prime a conquistare l’ambito e prezioso traguardo.