La tradizione della Madonna della Pace



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo. Si è rinnovata la processione delle Tre Madonne di Poggio Filippo, Gallo e San Donato, tre vicine frazioni di Tagliacozzo poste sulle pendici del monte Faìto.

Si narra che, in un lontano passato, gli abitanti di Gallo e di San Donato avessero frequenti litigi con gli abitanti di Poggio Filippo, per motivi di pascolo e di taglio di bosco. Per porre fine alle contese, che talvolta sfociavano in risse sanguinose, venne proposta una processione riconciliatrice.

Ognuno di questi tre paesi realizzò un proprio vessillo con l’effige della Madonna e ben presto divennero esse stesse motivo di scontri, di gelosie, e di invidie poiché ogni paese riteneva di avere la Madonna più bella. Per evitare ulteriori discussioni si decise di ornare di un identico fregio le tre immagini Sacre.

Questa tradizione religiosa della “Processione delle tre Madonne” certamente sfida i secoli perché da un manoscritto dell’archivio vescovile dei marsi risulta che si svolgesse già nel 1639. Ecco cosa scriveva a quel tempo il vescovo Massimi “(…) il secondo giorno di Pasqua il clero di S.Donato et il popolo va ad uscire incontro alla processione che fa il prete di Gallo et Tivolaro et il clero del Poggio Filippo, et conducono detti preti il popolo nella chiesa di S.Erasmo (…)”. Questa tradizionale festa si svolge il Lunedì dell’Angelus.

Ancora oggi, nella giornata di Pasquetta, infatti,  al suono delle campane, le popolazioni di Gallo e Poggio Filippo partono contemporaneamente, ciascuna dal proprio paese dirigendosi verso San Donato. Ogni processione segue l’effige della propria Madonna, portata da una fanciulla vestita di bianco, accompagnata da due ragazze anch’esse vestite di bianco.

Quando le due processioni arrivano lungo le strade provenienti da Gallo e Poggio Filippo, parte la processione di San Donato, che va incontro a quella di Gallo; le due Madonne si scambiano inchino e saluti ed insieme vanno ad accogliere la processione di Poggio Filippo, diventando un’unica “triplice” processione, che si dirige verso la chiesa parrocchiale di San Donato, dedicata a S. Erasmo. L’incontro è sancito da colpi scuri che annunciano ai paesi vicini il rinnovo della pace, “l’incontro dei preti che si baciano”.

Terminata la funzione religiosa, le due Madonne ospiti scendono l’ampia scalinata che divide la chiesa dalla strada. Giunte in basso, si voltano di nuovo per salutare la Madonna di San Donato, che è rimasta ferma. La domenica successiva, la popolazione di San Donato restituisce la visita a Poggio Filippo: una ragazza del paese, accompagnata da altre due, porta la propria Madonna a Poggio Filippo e poi, da sola, la riporterà a San Donato, percorrendo a piedi i quattro chilometri di distanza che intercorrono tra i due paesi.

Quest’anno la particolare manifestazione, crasi di riti religiosi e laici, si è onorata della partecipazione di Sua Eccellenza Reverendissima il Vescovo dei Marsi, Monsignore Pietro Santoro e del Sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio. (F.G.)




Lascia un commento