fbpx
sabato, 27 , Febbraio

Incendio ad Aielli, pronto intervento dei Vigili del Fuoco

Il Sindaco Di Natale: "Probabilmente c'è il dolo"

Prima pagina

La sindaca De Rosa risponde ad alcune fake news: “La nostra Amministrazione non sta approntando nessun centro di accoglienza e qualsiasi illazione in questo senso è fuori luogo, oltre che ridicola.

Luco dei Marsi– Forti dichiarazioni arrivano direttamente dalla sindaca del comune di Luco in risposta ad alcune fake news che cominciavano a circolare. Queste notizie riguardavano la possibile apertura nello stesso comune marsicano di un centro di accoglienza.

Ecco le dichiarazioni della sindaca De Rosa con le quali ha smentito questa possibilità:

“Buonasera a tutti. Assisto in queste ore al diffondersi di notizie fasulle e illazioni che, purtroppo, mi costringono a intervenire su certi argomenti. Parlo del presunto centro di accoglienza che, secondo alcuni, il Comune starebbe approntando. Perché sia chiaro, specifico che la nostra Amministrazione non sta approntando nessun centro di accoglienza, né lo appronterà, e qualsiasi illazione in questo senso è fuori luogo, oltre che ridicola, come quella secondo cui, addirittura, un centro di accoglienza sarebbe stato previsto al convento dei cappuccini. Una fake news fantasiosa e molto chiaramente senza fondamento, che però qualcuno continua a diffondere su facebook senza sosta, nell’intento, evidentemente, di screditare l’Amministrazione e la stessa scelta, fatta da noi, di rimettere a disposizione della collettività degli spazi del convento, che oggi accolgono i bambini luchesi del centro estivo come anche bellissime iniziative culturali, e un domani uno spazio dedicato ai nostri anziani e ad altre attività. Personalmente, ritengo che Luco dei Marsi, per numeri, contesto, strutture e situazione sanitaria NON sia un paese che possa essere deputato all’accoglienza, e ciò è noto anche agli Uffici incaricati del controllo del territorio, chiamati, al riguardo, all’assunzione di responsabilità. E certamente, laddove dovesse profilarsi l’ipotesi di cui sopra, opereremmo in aderenza a questa convinzione.

Detto questo, sottolineo il “purtroppo” di cui sopra, perché ho dovuto rilevare che, malgrado la festività e le temperature, qualcuno ha trovato tempo ed energie per fomentare, attraverso ogni mezzo, odio, incertezza e allarme sociale. Quelle che sento girare sono al momento ipotesi, e nascono in modo preciso, di cui dirò a seguire e di cui saprà dare certamente maggiori dettagli proprio Qualcuno che oggi, su facebook, con notevole faccia tosta (… a dir poco) prima tenta di confondere le acque, additando genericamente “le amministrazioni di sinistra” e delirando di incomprensibili minacce che avrebbe ricevuto dalla mia Amministrazione, vigili inclusi, che come noto fanno semplicemente i loro controlli, parte del loro lavoro, poi fa lo “gnorri”, chiedendo lumi sul cosiddetto “centro di accoglienza”. Questo qualcuno potrà a tempo debito, eventualmente, rendere edotto anche chi, con altrettanta notevole mancanza di rispetto oltre che pienamente disinformato, scrive addirittura la frase “Sindaca Marivera De Rosa ti devi vergognare”, che fa il paio con un’altra “perla” che qualcun altro, senza remore né pudore, diffonde, che cioè “Devono arrivare 50 marocchini positivi qui a Luco, fanno un centro di accoglienza”. E avviso ai Naviganti: la mia pazienza, come sarà ormai noto, è tanta, tantissima, ma non infinita, e a tutto c’è un limite. Non tollererò altri insulti, e a vergognarsi devono essere quelli che vomitano livore, scrivendo cose come sopra, senza nessuna cognizione di causa, senza freni perché dietro uno schermo, e quelli che alimentano false notizie per motivi “squisitamente” politici, gli stessi che, magari, nei bar ricoprono di insulti e fomentano odio imputando a certi partiti di voler fare “affari coi migranti”, e nel privato di certi uffici questi “affari coi migranti” (ed è già una sconfitta dell’umanità veder girare frasi di questo genere) si affrettano a farli loro, tornando però a scagliarsi in pubblico con la bava alla bocca contro “i governi che ci riempiono di extracomunitari”. Vi vergognerete, eccome. Siate certi di quanto ho espresso sopra, e del fatto che, come sempre, mi batterò, ci batteremo, con ogni mezzo per garantire quanto di meglio possibile per il nostro paese e per la nostra comunità. In aggiunta alle “normali” questioni, abbiamo una pandemia tuttora in corso che ha causato, e causerà, difficoltà inimmaginabili su tutti i piani: abbiamo problemi seri, che affrontiamo con serietà e senza tregua, ed è di serietà da parte di tutti che vi è bisogno. Quel paio di improbabili e improvvisati capipopolo se ne facciano una ragione, e cerchino diversamente il loro quarto d’ora di celebrità, ricordando anche che, al di là del sacrosanto diritto di espressione, certe alzate d’ingegno sono penalmente rilevanti, oltre che umanamente tristi. Vi aggiornerò sulla questione qualora vi fossero reali novità.”

Latest Posts

Ultim'ora