La Prefettura di L’Aquila approva il progetto del Sistema di Videosorveglianza a Scurcola Marsicana e Cappelle dei Marsi



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Scurcola Marsicana – La Prefettura di L’Aquila ha approvato il progetto esecutivo di prefattibilità tecnico-economica relativo alla realizzazione di un Sistema di Videosorveglianza nei territori di Scurcola Marsicana e Cappelle dei Marsi.

Con una comunicazione pubblica lo ha reso noto il Comune di Scurcola Marsicana che dichiara: “In videoconferenza del 27 ottobre 2020, il Sindaco Maria Olimpia Morgante, ha sottoposto al vaglio della Prefettura di L’Aquila, il progetto esecutivo di prefattibilità tecnico-economica relativo alla realizzazione di un Sistema di Videosorveglianza nel Territorio Comunale di Scurcola Marsicana. Parere favorevole della Prefettura. Il Progetto passa dunque al secondo step, ovvero all’approvazione del Ministero dell’Interno, che dovrà finanziarlo”.

L’istallazione di Sistemi di Videosorveglianza dislocati nel territorio di ogni Comune rientra tra gli strumenti privilegiati per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria. Nello specifico, si tratta dell’istallazione a Scurcola e Cappelle, di un totale di 28 videocamere di cui 5 con lettore di targa (da posizionare in corrispondenza di ingressi/uscite dei centri abitati)” continua il Comune.

Il Progetto è stato avviato dall’Amministrazione Comunale di Scurcola in virtù del Decreto del Ministero dell’Interno (27 maggio 2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 161 del 27 giugno), che definiva le modalità di presentazione delle richieste di ammissione ai suddetti finanziamenti, nonché i criteri di ripartizione delle risorse, relativamente al Decreto Legge 20 febbraio 2017 n. 14, recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, convertito dalla legge 18 aprile 2017, n. 48” conclude l’Amministrazione Comunale.